COMMUNITY di UraniaMania

Vai in fondo alla pagina
 
 
Urania Mania - Torna alla HomePage Home di UraniaMania Benvenuto Visitatore. Per favore Login oppure Registrati. 12 Dicembre 2017, 18:52:01
Indice del ForumCercaLoginRegistrati
Home Forum | La Fantascienza e gli altri generi... | Urania Mondadori | Discussione: Le uscite di Giugno ... «prec succ»
Pagine: 1 [2] 3 4 Rispondi
  Autore  Discussione: Le uscite di Giugno ...  (letto 2948 volte)
gipiquadro


Visitatore


 

E-Mail
Re:Le uscite di Giugno ...
« Rispondi #15 data: 06 Giugno 2017, 16:05:07 »
Cita


Citazione da: waferdi il 06 Giugno 2017, 12:48:55

Preso oggi 'Le variazione lippi' urania giugno.
Mi vergogno di quello che urania sta facendo attualmente: 6 racconti (o 7?) pubblicati dal nostro amico Luigi sulla sua collana La Botte Piccola e qui riproposti.
Forse che non tutti l'hanno acquistata (La Botte), forse i lettori di urania non leggono altre collane, o forse i coglioni (come me e altri) continuano ad acquistare a prescindere.
Con tutta la fantascienza che viene pubblicata altrove nel mondo.
Non so che altro aggiugere, a voi le conclusioni.
w.


Esatto: non tutti hanno preso il volume delle Edizioni della Vigna!
Non si può certo comparare un editore che stampa poche decine di copie con Urania che ne stampa migliaia.
E nell'Urania ci sono 8 storie in più!
Loggato
ciccio

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

Collezionista

*

Offline  Msg:2069



Siamo fatti di polvere di stelle sogni e speranze


Sta viaggiando verso Kynvur
60.3 %
DUCHESSA
UM NCC 4445-A
Sta viaggiando verso Kynvur


Profilo
Re:Le uscite di Giugno ...
« Rispondi #16 data: 07 Giugno 2017, 08:56:13 »
Cita


Citazione da: Impossibili il 06 Giugno 2017, 14:02:14


Citazione da: waferdi il 06 Giugno 2017, 12:48:55

Preso oggi 'Le variazione lippi' urania giugno.
Mi vergogno di quello che urania sta facendo attualmente: 6 racconti (o 7?) pubblicati dal nostro amico Luigi sulla sua collana La Botte Piccola e qui riproposti.
Forse che non tutti l'hanno acquistata (La Botte), forse i lettori di urania non leggono altre collane, o forse i coglioni (come me e altri) continuano ad acquistare a prescindere.
Con tutta la fantascienza che viene pubblicata altrove nel mondo.
Non so che altro aggiugere, a voi le conclusioni.
w.


Non voglio essere accusato di alimentare un flame ma vorrei fare un paio di considerazioni.

La prima è che il primo periodo di Lippi in Urania me lo ricordo piuttosto interessante.
Ora, non so se abbia ereditato diversi titoli dalla gestione Montanari (che a me sembrava e sembra tuttora più "stimolante" come curatore e aggiungo che a quel che ne so Montanari se ne è andato da Urania perché sembra gli volessero far fare cose che non intendeva fare) e da che punto si è cominciati a scivolare nell'inerzia non saprei dire ma da almeno 6/7 anni si tira un po' a campare, con qualche colpo d'ala qua e là.

La seconda è che a me sembra che Lippi in un certo senso si "disinteressi" di Urania perché sul blog non risponde mentre lo vedo assiduo su FB.

Per quanto Urania possa andare avanti così è incerto, mi sa che la Mondadori la consideri un ramo morto che tiene sull'albero fino a quando gli incassi pareggiano almeno le spese... "libri o formaggini è lo stesso, abbiamo il brand e lo sfruttiamo ma questa fantascienza di cui ci parli che cos'è? Quanto rende? Compra a meno, dividi il libro in tre parti e incassa di più, prova a buttar lì un ciclo, guarda se vende e sennò chiudila lì, casomai lo riprendiamo quando i diritti costano meno, oggi le pere costano meno, comprane dieci casse e in mensa diamo pere per un anno, poi vediamo".

Mi sbaglio?

Vado controcorrente, citando un vecchio proverbio indiano dico che prima di giudicare bisognerebbe trovarsi a fare lo stesso lavoro, adesso ditemi pure che sono un sostenitore sfegatato di Lippi e Urania, non lo sono ma apprezzo gli sforzi che fanno, certo non condivido tutte le scelte e ritengo che ci siano ampi spazi di miglioramento, ma tutto sommato ritengo che forniscano un prodotto abbastanza buono, in fondo credo che il cercare di guadagnarci sia naturale, che lo faccia il panettiere sotto casa o l'idraulico, ci sembra normale e lecito, perché non un editore o un curatore, del resto non ci obbliga certo nessuno a prendere Urania tutti i mesi (tranne che nel mio caso la brama smodata di possedere libri), non mi sembra che Lippi giri di casa in casa puntandoci una pistola alla tempi e costringendoci ad acquistare Urania.
Loggato
Vivi ogni giorno come se non ci fosse domani, impara  come se dovessi non morire mai!
galions


Collezionista UManiaco

*

Offline  Msg:230



...è pieno di stelle!



Profilo
Re:Le uscite di Giugno ...
« Rispondi #17 data: 07 Giugno 2017, 12:11:52 »
Cita

Si continua a confondere il budget di Urania con il budget della Mondadori.
Urania è una collana Mondadori ma non per questo ha lo stesso potere economico.
Loggato
tehom


Collezionista UManiaco

*

Offline  Msg:300



W UraniaMania!!!
Copertina Preferita


Profilo
Re:Le uscite di Giugno ...
« Rispondi #18 data: 07 Giugno 2017, 15:11:34 »
Cita


Io l'aziendalismo di Lippi lo posso anche capire...mi sfuggono invece le ragioni di coloro che , non si sa bene in nome di che cosa, trangugiano senza battere ciglio furbate come il giallo infilato di soppiatto nel Millemondi , il dozois spaccato in tre parti, lo Sheffield in due, l' antologia  già edita ( due anni fa, non due decenni...) raccattata per pochi spiccioli ed espansa ancora per meno e così via.
Loggato
maspe


Collezionista

*

Offline  Msg:27



W UraniaMania!!!



Profilo
Re:Le uscite di Giugno ...
« Rispondi #19 data: 07 Giugno 2017, 17:10:24 »
Cita

Nelle "variazioni Gernsback" di ura.1643 e' contenuto il racconto di Giovanni BURGIO
   "il paradosso di Glenn Gould".
Anche nell'edizione de "La Botte Piccola" c'e' un racconto di Burgio
dal titolo (secondo il DB di UM) " Il linfoma Hodgkin e l'immortalità dell'anima".
Non c'e nessun rapporto tra i due racconti o il racconto di ura e' lo stesso cambiato di titolo?
Io non ho l'edizione della "La Botte Piccola" e non posso fare confronti.
Qualcuno puo' chiarire?
Se puo' aiutare l'incipit di Ura e' (dopo una citazione di  Gould)
"Una morbida penombra, evanescente come nebbia, ristagna nella sala d'incisione"

Hola
Maspe
Loggato
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideGuru Eccelso del Sovrano ordine di Chtorr

Amministratore

*

Responsabile area:
Urania
Visualizza collane curate
Offline  Msg:3433



Io ne ho viste cose, che voi umani non potreste...
Copertina Preferita


Profilo
Re:Le uscite di Giugno ...
« Rispondi #20 data: 07 Giugno 2017, 17:22:03 »
Cita


Citazione da: maspe il 07 Giugno 2017, 17:10:24

Nelle "variazioni Gernsback" di ura.1643 e' contenuto il racconto di Giovanni BURGIO
   "il paradosso di Glenn Gould".
Anche nell'edizione de "La Botte Piccola" c'e' un racconto di Burgio
dal titolo (secondo il DB di UM) " Il linfoma Hodgkin e l'immortalità dell'anima".
Non c'e nessun rapporto tra i due racconti o il racconto di ura e' lo stesso cambiato di titolo?
Io non ho l'edizione della "La Botte Piccola" e non posso fare confronti.
Qualcuno puo' chiarire?
Se puo' aiutare l'incipit di Ura e' (dopo una citazione di  Gould)
"Una morbida penombra, evanescente come nebbia, ristagna nella sala d'incisione"

Hola
Maspe

Ciao, non Ti sentivo da tempo
Se vai a:
http://andromedasf.altervista.org/le-doppie-variazioni-gernsback-a-proposito-dellurania-questo-mese-in-edicola/
trovi la risposta alla Tua domanda
Salutoni
Gian
« Ultima modifica: 07 Giugno 2017, 17:25:07 di Lucky » Loggato
gipiquadro


Visitatore


 

E-Mail
Re:Le uscite di Giugno ...
« Rispondi #21 data: 07 Giugno 2017, 17:32:35 »
Cita


Citazione da: tehom il 07 Giugno 2017, 15:11:34


Io l'aziendalismo di Lippi lo posso anche capire...mi sfuggono invece le ragioni di coloro che , non si sa bene in nome di che cosa, trangugiano senza battere ciglio furbate come il giallo infilato di soppiatto nel Millemondi , il dozois spaccato in tre parti, lo Sheffield in due, l' antologia  già edita ( due anni fa, non due decenni...) raccattata per pochi spiccioli ed espansa ancora per meno e così via.


E chi lo dice che è raccattata per pochi spiccioli ed espansa ancora per meno?
Bisognerebbe conoscere le cose prima di parlare a venvera!
Questo numero è costato esattamente quanto tutti gli altri Urania.
Loggato
maspe


Collezionista

*

Offline  Msg:27



W UraniaMania!!!



Profilo
Re:Le uscite di Giugno ...
« Rispondi #22 data: 07 Giugno 2017, 17:36:57 »
Cita

@Lucky
Ti ringrazio per la fulminea risposta
Hola
Maspe
Loggato
galions


Collezionista UManiaco

*

Offline  Msg:230



...è pieno di stelle!



Profilo
Re:Le uscite di Giugno ...
« Rispondi #23 data: 08 Giugno 2017, 01:21:40 »
Cita


Citazione da: tehom il 07 Giugno 2017, 15:11:34


Io l'aziendalismo di Lippi lo posso anche capire...mi sfuggono invece le ragioni di coloro che , non si sa bene in nome di che cosa, trangugiano senza battere ciglio furbate come il giallo infilato di soppiatto nel Millemondi , il dozois spaccato in tre parti, lo Sheffield in due, l' antologia  già edita ( due anni fa, non due decenni...) raccattata per pochi spiccioli ed espansa ancora per meno e così via.


Comprerò il Millemondi di Brown in nome del fatto che mi piace Brown e mi piacciono i gialli.
Se apprezzerò il romanzo avrò speso bene i miei soldi.
Il fatto che sulla copertina in grigio ci sarà scritto Urania Millemondi sarà semplicemente un dettaglio che peserà meno di zero.
Se questo invece dovesse costituire un problema per altri lettori basta esercitare il diritto di rinunciare al prodotto, perché come scrive giustamente Stefano (Ciccio) nessuno mi punta la pistola obbligandomi all'acquisto.
Certo che sul Dozois in 3 parti si è speculato per vendere un volume in più, ma capisco e comprendo la scelta commerciale perché ripeto il concetto: il budget di Urania e quello di Mondadori sono due cose diverse.
Ma il punto è che ancora una volta nessuno mi ha obbligato ad acquistare tutti i 3 volumi.
Qualche mese fa è stato ristampato 'Pianeta senza scampo' di Silverberg che avevo già, ebbene ho saltato l'acquisto senza scagliarmi contro le ristampe e gridare allo scandalo, perchè ho semplicemente esercitato il mio diritto di scelta.
Loggato
ciccio

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

Collezionista

*

Offline  Msg:2069



Siamo fatti di polvere di stelle sogni e speranze


Sta viaggiando verso Kynvur
60.3 %
DUCHESSA
UM NCC 4445-A
Sta viaggiando verso Kynvur


Profilo
Re:Le uscite di Giugno ...
« Rispondi #24 data: 08 Giugno 2017, 09:21:25 »
Cita


Citazione da: tehom il 07 Giugno 2017, 15:11:34


Io l'aziendalismo di Lippi lo posso anche capire...mi sfuggono invece le ragioni di coloro che , non si sa bene in nome di che cosa, trangugiano senza battere ciglio furbate come il giallo infilato di soppiatto nel Millemondi , il dozois spaccato in tre parti, lo Sheffield in due, l' antologia  già edita ( due anni fa, non due decenni...) raccattata per pochi spiccioli ed espansa ancora per meno e così via.

Ebbene si faccio queste cose terribili, ma visto che siamo in tema di confessioni ti confiderò che ne faccio di peggiori, do la caccia agli Urania che mi mancano anche se ho già il romanzo in altre edizioni, e faccio anche di peggio, lavoro e pago le tasse.
Loggato
Vivi ogni giorno come se non ci fosse domani, impara  come se dovessi non morire mai!
Impossibili


Uraniofilo

*

Offline  Msg:93







Profilo
Re:Le uscite di Giugno ...
« Rispondi #25 data: 08 Giugno 2017, 11:19:00 »
Cita


Citazione da: gipiquadro il 07 Giugno 2017, 17:32:35


Citazione da: tehom il 07 Giugno 2017, 15:11:34


Io l'aziendalismo di Lippi lo posso anche capire...mi sfuggono invece le ragioni di coloro che , non si sa bene in nome di che cosa, trangugiano senza battere ciglio furbate come il giallo infilato di soppiatto nel Millemondi , il dozois spaccato in tre parti, lo Sheffield in due, l' antologia  già edita ( due anni fa, non due decenni...) raccattata per pochi spiccioli ed espansa ancora per meno e così via.


E chi lo dice che è raccattata per pochi spiccioli ed espansa ancora per meno?
Bisognerebbe conoscere le cose prima di parlare a venvera!
Questo numero è costato esattamente quanto tutti gli altri Urania.


Ne approfitto visto che conosci bene l'argomento: ogni numero di Urania avrebbe dunque lo stesso costo degli altri?
Io credevo che, a seconda dell'autore che si pubblica i costi dei diritti, ad esempio, sono diversi, così come (almeno in parte) diversi sono i costi a seconda del numero delle pagine, della presenza o meno delle rubriche (immagini che un articolo venga pagato).
Da quali fonti è possibile ricavare questo tipo di informazioni?
Ciao e grazie.
Loggato
Impossibili


Uraniofilo

*

Offline  Msg:93







Profilo
Re:Le uscite di Giugno ...
« Rispondi #26 data: 08 Giugno 2017, 11:57:00 »
Cita


Citazione da: galions il 08 Giugno 2017, 01:21:40


Citazione da: tehom il 07 Giugno 2017, 15:11:34


Io l'aziendalismo di Lippi lo posso anche capire...mi sfuggono invece le ragioni di coloro che , non si sa bene in nome di che cosa, trangugiano senza battere ciglio furbate come il giallo infilato di soppiatto nel Millemondi , il dozois spaccato in tre parti, lo Sheffield in due, l' antologia  già edita ( due anni fa, non due decenni...) raccattata per pochi spiccioli ed espansa ancora per meno e così via.


Comprerò il Millemondi di Brown in nome del fatto che mi piace Brown e mi piacciono i gialli.
Se apprezzerò il romanzo avrò speso bene i miei soldi.
Il fatto che sulla copertina in grigio ci sarà scritto Urania Millemondi sarà semplicemente un dettaglio che peserà meno di zero.
Se questo invece dovesse costituire un problema per altri lettori basta esercitare il diritto di rinunciare al prodotto, perché come scrive giustamente Stefano (Ciccio) nessuno mi punta la pistola obbligandomi all'acquisto.
Certo che sul Dozois in 3 parti si è speculato per vendere un volume in più, ma capisco e comprendo la scelta commerciale perché ripeto il concetto: il budget di Urania e quello di Mondadori sono due cose diverse.
Ma il punto è che ancora una volta nessuno mi ha obbligato ad acquistare tutti i 3 volumi.
Qualche mese fa è stato ristampato 'Pianeta senza scampo' di Silverberg che avevo già, ebbene ho saltato l'acquisto senza scagliarmi contro le ristampe e gridare allo scandalo, perchè ho semplicemente esercitato il mio diritto di scelta.



Quello che scrivi è comprensibile, anch'io come credo quasi tutti applico questo criterio agli acquisti o meno di Urania.
Però quel che non capisco ed è implicito nel tuo discorso, è che la critica non la fai a Mondadori ma a chi invece critica Mondadori con solide ragioni.

Da quel che so Fanucci (al netto di critiche su alcune traduzioni), Zona 42, Delos Books e quant'altri mantengano una linea editoriale più rispettosa nei confronti del lettore.

Perché quindi questo fastidio nei confronti di chi, giustamente, si sente preso un po' per i fondelli e non nei confronti di chi lo prende per i fondelli?

Iniziano un ciclo e non lo finiscono, spezzano in tre parti quello che era intero, tagliano pezzi di romanzi, riciclano di tutto e di più in UC, UH a un prezzo superiore ad Urania senza nemmeno più una revisione delle traduzioni (quindi non si capisce perché una semplice ristampa debba costare di più, non ho ancora capito...).

E, dulcis in fundo, dopo aver somministrato al lettore cose in un modo che non credo nessun'altra casa editrice (peraltro con mezzi finanziari sicuramente minori di Mondadori) faccia, si permettono pure una dose di insofferenza verso questi arroganti lettori che pretendono chissà che da chi provvede al rancio fantascientifico...

Affermi che tutto questo puo' essere giustificato dal budget di Urania; ma noi che ne sappiamo di questo budget?
Senza dati certi, senza numeri alla mano questa rimane una vox populi che col tempo è stata data per acquisita.

E comunque anche questa giustificazione cade quando vedi che chi non ha questi budget queste cose non le fa.

Ad esempio Zona 42 che, piacciano i suoi libri o meno, mette una vera passione nelle sue pubblicazioni, incontra i lettori, cura le traduzioni, si dà da fare per cercare nuove proposte (che ci sono!).

È che semplicemente quando ci rifilano quel che ci rifilano nel modo in cui ce lo rifilano Urania, Lippi e la redazione e l'editore non hanno scuse.

Non voglio essere categorico ed estremista perché non esiste il bianco e il nero ma vedo nella maggior parte del loro lavoro disinteresse e inerzia e i lettori protestano.

E in questo caso abbiamo ragione noi, non l'editore.  

Urania è intoccabile e non criticabile solo perché si chiama Urania?
« Ultima modifica: 08 Giugno 2017, 12:35:41 di Impossibili » Loggato
ciccio

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

Collezionista

*

Offline  Msg:2069



Siamo fatti di polvere di stelle sogni e speranze


Sta viaggiando verso Kynvur
60.3 %
DUCHESSA
UM NCC 4445-A
Sta viaggiando verso Kynvur


Profilo
Re:Le uscite di Giugno ...
« Rispondi #27 data: 08 Giugno 2017, 14:31:18 »
Cita


Citazione da: Impossibili il 08 Giugno 2017, 11:57:00


Citazione da: galions il 08 Giugno 2017, 01:21:40


Citazione da: tehom il 07 Giugno 2017, 15:11:34


Io l'aziendalismo di Lippi lo posso anche capire...mi sfuggono invece le ragioni di coloro che , non si sa bene in nome di che cosa, trangugiano senza battere ciglio furbate come il giallo infilato di soppiatto nel Millemondi , il dozois spaccato in tre parti, lo Sheffield in due, l' antologia  già edita ( due anni fa, non due decenni...) raccattata per pochi spiccioli ed espansa ancora per meno e così via.


Comprerò il Millemondi di Brown in nome del fatto che mi piace Brown e mi piacciono i gialli.
Se apprezzerò il romanzo avrò speso bene i miei soldi.
Il fatto che sulla copertina in grigio ci sarà scritto Urania Millemondi sarà semplicemente un dettaglio che peserà meno di zero.
Se questo invece dovesse costituire un problema per altri lettori basta esercitare il diritto di rinunciare al prodotto, perché come scrive giustamente Stefano (Ciccio) nessuno mi punta la pistola obbligandomi all'acquisto.
Certo che sul Dozois in 3 parti si è speculato per vendere un volume in più, ma capisco e comprendo la scelta commerciale perché ripeto il concetto: il budget di Urania e quello di Mondadori sono due cose diverse.
Ma il punto è che ancora una volta nessuno mi ha obbligato ad acquistare tutti i 3 volumi.
Qualche mese fa è stato ristampato 'Pianeta senza scampo' di Silverberg che avevo già, ebbene ho saltato l'acquisto senza scagliarmi contro le ristampe e gridare allo scandalo, perchè ho semplicemente esercitato il mio diritto di scelta.



Quello che scrivi è comprensibile, anch'io come credo quasi tutti applico questo criterio agli acquisti o meno di Urania.
Però quel che non capisco ed è implicito nel tuo discorso, è che la critica non la fai a Mondadori ma a chi invece critica Mondadori con solide ragioni.

Da quel che so Fanucci (al netto di critiche su alcune traduzioni), Zona 42, Delos Books e quant'altri mantengano una linea editoriale più rispettosa nei confronti del lettore.

Perché quindi questo fastidio nei confronti di chi, giustamente, si sente preso un po' per i fondelli e non nei confronti di chi lo prende per i fondelli?

Iniziano un ciclo e non lo finiscono, spezzano in tre parti quello che era intero, tagliano pezzi di romanzi, riciclano di tutto e di più in UC, UH a un prezzo superiore ad Urania senza nemmeno più una revisione delle traduzioni (quindi non si capisce perché una semplice ristampa debba costare di più, non ho ancora capito...).

E, dulcis in fundo, dopo aver somministrato al lettore cose in un modo che non credo nessun'altra casa editrice (peraltro con mezzi finanziari sicuramente minori di Mondadori) faccia, si permettono pure una dose di insofferenza verso questi arroganti lettori che pretendono chissà che da chi provvede al rancio fantascientifico...

Affermi che tutto questo puo' essere giustificato dal budget di Urania; ma noi che ne sappiamo di questo budget?
Senza dati certi, senza numeri alla mano questa rimane una vox populi che col tempo è stata data per acquisita.

E comunque anche questa giustificazione cade quando vedi che chi non ha questi budget queste cose non le fa.

Ad esempio Zona 42 che, piacciano i suoi libri o meno, mette una vera passione nelle sue pubblicazioni, incontra i lettori, cura le traduzioni, si dà da fare per cercare nuove proposte (che ci sono!).

È che semplicemente quando ci rifilano quel che ci rifilano nel modo in cui ce lo rifilano Urania, Lippi e la redazione e l'editore non hanno scuse.

Non voglio essere categorico ed estremista perché non esiste il bianco e il nero ma vedo nella maggior parte del loro lavoro disinteresse e inerzia e i lettori protestano.

E in questo caso abbiamo ragione noi, non l'editore.  

Urania è intoccabile e non criticabile solo perché si chiama Urania?


Facendo un rapido conto direi tre contro e tre a favore e più di 4700 che non si esprimono, per cui è da ritenere che se non sono soddisfatti, la situazione non gli dispiace più di tanto.
O si trattava di un  plurale Maiestatis ?    
« Ultima modifica: 08 Giugno 2017, 15:13:35 di Lucky » Loggato
Vivi ogni giorno come se non ci fosse domani, impara  come se dovessi non morire mai!
galions


Collezionista UManiaco

*

Offline  Msg:230



...è pieno di stelle!



Profilo
Re:Le uscite di Giugno ...
« Rispondi #28 data: 08 Giugno 2017, 15:54:28 »
Cita


Citazione da: ciccio il 08 Giugno 2017, 14:31:18


Facendo un rapido conto direi tre contro e tre a favore e più di 4700 che non si esprimono, per cui è da ritenere che se non sono soddisfatti, la situazione non gli dispiace più di tanto.
O si trattava di un  plurale Maiestatis ?    


Ho fatto il login per rispondere, ma la sintesi di Stefano è più efficace di quello che volevo scrivere.
Loggato
Fedmahn Kassad69


Collezionista

*

Offline  Msg:647



Fedmahn is my name and Mars is my nation....


Sta esplorando Mercurio
79.9 %
YGGDRASILL
UM NCC 4124-A
Sta esplorando Mercurio


Profilo
Re:Le uscite di Giugno ...
« Rispondi #29 data: 08 Giugno 2017, 17:36:51 »
Cita


Citazione da: galions il 08 Giugno 2017, 15:54:28


Citazione da: ciccio il 08 Giugno 2017, 14:31:18


Facendo un rapido conto direi tre contro e tre a favore e più di 4700 che non si esprimono, per cui è da ritenere che se non sono soddisfatti, la situazione non gli dispiace più di tanto.
O si trattava di un  plurale Maiestatis ?    


Ho fatto il login per rispondere, ma la sintesi di Stefano è più efficace di quello che volevo scrivere.

Personalmente, non sono mai intervenuto in questa annosa diatriba perché non sono un collezionista di Urania , mi limito sporadicamente ad acquistare i (pochissimi) volumi che mi interessano quando ho sufficienti garanzie (speranze) che si tratti di opere integrali e non "rimaneggiate" (una vergogna assoluta per me) per ragioni "editoriali".
Passo la parola agli altri 4699 che non si esprimono .
Loggato
Sto leggendo:
Pagine: 1 [2] 3 4 Page Top RispondiAbilita NotificaStampa
Home Forum | La Fantascienza e gli altri generi... | Urania Mondadori | Discussione: Le uscite di Giugno ... «prec succ»
Vai in:


Login con username, password e durata della sessione