COMMUNITY di UraniaMania

Vai in fondo alla pagina
 
 
Urania Mania - Torna alla HomePage Home di UraniaMania Benvenuto Visitatore. Per favore Login oppure Registrati. 11 Dicembre 2018, 19:16:38
Indice del ForumCercaLoginRegistrati
Home Forum | La Fantascienza e gli altri generi... | Urania Mondadori | Discussione: Ha senso continuare ad acquistare e collezionare Urania? «prec succ»
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 [12] 13 14 15 Rispondi
  Autore  Discussione: Ha senso continuare ad acquistare e collezionare Urania?  (letto 20633 volte)
AleK


Uraniofilo

*

Offline  Msg:206



W UraniaMania!!!



ProfiloWWW
Re:Ha senso continuare ad acquistare e collezionare Urania?
« Rispondi #165 data: 02 Giugno 2015, 15:55:58 »
Cita

Ragazzi... state parlando di un individuo adulto che non aveva idea di cosa si intendesse col termine "fantascienza".
Il primo libro di cui avrebbe bisogno sarebbe un dizionario di italiano.

Tra l'altro, scusate, la risposta "Di libri del genere scritto non c'è nulla" non sta in piedi, giusto l'estate scorsa ho fatto un salto nella libreria in cui lavoravo (un franchising Mondadori) e nel reparto fantasy/SF c'era pieno di libri su Star Wars editi da Multipla<x>yer... a fianco dei libri di Asimov e di Philip Dick e ad alcuni volumi della collana Le Grandi Storie della Fantascienza della Bompiani.

E se la gente non si interessa al genere con Le Grandi Storie della Fantascienza, con Asimov e con Philip Dick, ragazzi, orsù un po' di elitarismo a volte è anche amor proprio...
« Ultima modifica: 02 Giugno 2015, 16:58:04 di AleK » Loggato
A Noi Vivi
Vedi il profilo utente


Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3440



A noble spirit embiggens the smallest man.
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Venere
99.5 %
UMMAGUMMA
UM NCC 3325-A
Sta viaggiando verso Venere


Profilo
Re:Ha senso continuare ad acquistare e collezionare Urania?
« Rispondi #166 data: 03 Giugno 2015, 07:12:20 »
Cita


Citazione da: AleK il 02 Giugno 2015, 15:55:58

Ragazzi... state parlando di un individuo adulto che non aveva idea di cosa si intendesse col termine "fantascienza".
Il primo libro di cui avrebbe bisogno sarebbe un dizionario di italiano.

Tra l'altro, scusate, la risposta "Di libri del genere scritto non c'è nulla" non sta in piedi, giusto l'estate scorsa ho fatto un salto nella libreria in cui lavoravo (un franchising Mondadori) e nel reparto fantasy/SF c'era pieno di libri su Star Wars editi da Multipla<x>yer... a fianco dei libri di Asimov e di Philip Dick e ad alcuni volumi della collana Le Grandi Storie della Fantascienza della Bompiani.

E se la gente non si interessa al genere con Le Grandi Storie della Fantascienza, con Asimov e con Philip Dick, ragazzi, orsù un po' di elitarismo a volte è anche amor proprio...


Esattamente.
E poi si trova anche altro, ad esempio il catalogo Fanucci (i canti di Hyperion, dune, ciclo del mondo del fiume, il prefetto...), e di trova Adams, Bradbury, Evangelisti...
...poca cosa per noi che li conosciamo già ma una buona base per chi volesse iniziare ad assaggiare il genere.
Loggato
******************************************************************************************
Sto leggendo e
ciccio

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:2409



Siamo fatti di polvere di stelle sogni e speranze


Sta esplorando Kynvur
98.6 %
DUCHESSA
UM NCC 4445-A
Sta esplorando Kynvur


Profilo
Re:Ha senso continuare ad acquistare e collezionare Urania?
« Rispondi #167 data: 03 Giugno 2015, 08:40:31 »
Cita


Citazione da: Arne Saknussemm il 03 Giugno 2015, 07:12:20


Citazione da: AleK il 02 Giugno 2015, 15:55:58

Ragazzi... state parlando di un individuo adulto che non aveva idea di cosa si intendesse col termine "fantascienza".
Il primo libro di cui avrebbe bisogno sarebbe un dizionario di italiano.

Tra l'altro, scusate, la risposta "Di libri del genere scritto non c'è nulla" non sta in piedi, giusto l'estate scorsa ho fatto un salto nella libreria in cui lavoravo (un franchising Mondadori) e nel reparto fantasy/SF c'era pieno di libri su Star Wars editi da Multipla<x>yer... a fianco dei libri di Asimov e di Philip Dick e ad alcuni volumi della collana Le Grandi Storie della Fantascienza della Bompiani.

E se la gente non si interessa al genere con Le Grandi Storie della Fantascienza, con Asimov e con Philip Dick, ragazzi, orsù un po' di elitarismo a volte è anche amor proprio...


Esattamente.
E poi si trova anche altro, ad esempio il catalogo Fanucci (i canti di Hyperion, dune, ciclo del mondo del fiume, il prefetto...), e di trova Adams, Bradbury, Evangelisti...
...poca cosa per noi che li conosciamo già ma una buona base per chi volesse iniziare ad assaggiare il genere.

A proposito ho sentito molto lamentele sulle ristampe Mondadori ma anche le altre non scherzano (a parte poche eccezioni) con le ristampe credo che la Fanucci abbia ristampato Dick almeno 3 o 4 volte e anche altri titoli abbondano.
« Ultima modifica: 03 Giugno 2015, 08:41:05 di ciccio » Loggato
Vivi ogni giorno come se non ci fosse domani, impara  come se dovessi non morire mai!
Vedi il profilo utente


Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3440



A noble spirit embiggens the smallest man.
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Venere
99.5 %
UMMAGUMMA
UM NCC 3325-A
Sta viaggiando verso Venere


Profilo
Re:Ha senso continuare ad acquistare e collezionare Urania?
« Rispondi #168 data: 03 Giugno 2015, 08:51:36 »
Cita


Citazione da: ciccio il 03 Giugno 2015, 08:40:31


A proposito ho sentito molto lamentele sulle ristampe Mondadori ma anche le altre non scherzano (a parte poche eccezioni) con le ristampe credo che la Fanucci abbia ristampato Dick almeno 3 o 4 volte e anche altri titoli abbondano.


Da cui la famosa espressione romana: "Eh! Ma quanti ca***!!"

Scherzi a parte: Dick è stato stampato e ristampato, spostato su diverse collane ...

...ma diciamo che di Dick non ce n'è mai abbastanza. Una diffusione "capillare" non potrebbe che fare bene.

  
Loggato
******************************************************************************************
Sto leggendo e
zecca_2000


Responsabile Area DB

*

Responsabile area:
Libri
Visualizza collane curate
Online  Msg:718



W UraniaMania!!!



Profilo E-Mail
Re:Ha senso continuare ad acquistare e collezionare Urania?
« Rispondi #169 data: 03 Giugno 2015, 09:57:40 »
Cita

Citazione da: AleK il 02 Giugno 2015, 15:55:58   

Ragazzi... state parlando di un individuo adulto che non aveva idea di cosa si intendesse col termine "fantascienza".
Il primo libro di cui avrebbe bisogno sarebbe un dizionario di italiano.

Tra l'altro, scusate, la risposta "Di libri del genere scritto non c'è nulla" non sta in piedi, giusto l'estate scorsa ho fatto un salto nella libreria in cui lavoravo (un franchising Mondadori) e nel reparto fantasy/SF c'era pieno di libri su Star Wars editi da Multipla<x>yer... a fianco dei libri di Asimov e di Philip Dick e ad alcuni volumi della collana Le Grandi Storie della Fantascienza della Bompiani.

E se la gente non si interessa al genere con Le Grandi Storie della Fantascienza, con Asimov e con Philip Dick, ragazzi, orsù un po' di elitarismo a volte è anche amor proprio...



Esattamente.
E poi si trova anche altro, ad esempio il catalogo Fanucci (i canti di Hyperion, dune, ciclo del mondo del fiume, il prefetto...), e di trova Adams, Bradbury, Evangelisti...
...poca cosa per noi che li conosciamo già ma una buona base per chi volesse iniziare ad assaggiare il genere.




Viste le mie preferenze, io gli avrei consigliato Hyperion e Reynolds (IL PREFETTO).
Tuttavia, il mio problema era un altro.
Avevo bisogno di un "qualcosa" che lui conoscesse e apprezzasse e potesse riconoscere come FS (non che non sapesse cosa vuol dire FANTASCIENZA eeeeehhhhhh, li ci voleva un vocabolario......)
E li aiutano le connessioni con cinema, TV, ecc.

Ti piace Star Trek? Si --> Romanzo di Star Trek
Ti è piaciuto ill romanzo di Star Trek? Si --> Hyperion o Il prefetto

Che ci sia tanta FS in giro è vero... il problema è...perchè non se la fila nessuno???
In quel caso, secondo me, è perchè mancano le connessioni tra la FS "che piace" (cinema e TV, che ha un sacco di fan) e quella scritta.
Loggato
ciccio

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:2409



Siamo fatti di polvere di stelle sogni e speranze


Sta esplorando Kynvur
98.6 %
DUCHESSA
UM NCC 4445-A
Sta esplorando Kynvur


Profilo
Re:Ha senso continuare ad acquistare e collezionare Urania?
« Rispondi #170 data: 03 Giugno 2015, 10:27:30 »
Cita

Più semplicemente In Italia manca a tanti (troppi) il gusto di leggere (Libri anche perché i messaggi sui telefonini si leggono anche troppo) in generale
Loggato
Vivi ogni giorno come se non ci fosse domani, impara  come se dovessi non morire mai!
zecca_2000


Responsabile Area DB

*

Responsabile area:
Libri
Visualizza collane curate
Online  Msg:718



W UraniaMania!!!



Profilo E-Mail
Re:Ha senso continuare ad acquistare e collezionare Urania?
« Rispondi #171 data: 03 Giugno 2015, 11:14:34 »
Cita

Certo che in Italia manca a tanti il gusto di leggere!!
Tuttavia, se vedi una persona che legge, è lecito supporre che quella persona abbia il gusto di leggere no...?
E quindi, perchè fantasy e non FS?
Forse perchè il fantasy ha "il trono di spade" - trait d'union tra cinema, Tv e libri?
Loggato
ciccio

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:2409



Siamo fatti di polvere di stelle sogni e speranze


Sta esplorando Kynvur
98.6 %
DUCHESSA
UM NCC 4445-A
Sta esplorando Kynvur


Profilo
Re:Ha senso continuare ad acquistare e collezionare Urania?
« Rispondi #172 data: 03 Giugno 2015, 11:20:55 »
Cita

Premesso che a me piace il Fantasy, non credo che dipenda dal Trono di spade, se non sbaglio tempo fa Martin si lamentava dei problemi che aveva a far capire che la serie era tratta dalle sue opere, potrebbe essere più dovuto a Tolkien, e all'identificazione del Signore degli Anelli con la protesta sociale contro le armi Nucleari, ma questa e solo un ipotesi.
Loggato
Vivi ogni giorno come se non ci fosse domani, impara  come se dovessi non morire mai!
zecca_2000


Responsabile Area DB

*

Responsabile area:
Libri
Visualizza collane curate
Online  Msg:718



W UraniaMania!!!



Profilo E-Mail
Re:Ha senso continuare ad acquistare e collezionare Urania?
« Rispondi #173 data: 03 Giugno 2015, 11:46:01 »
Cita

Anche Tolkien sicuramente è parte del successo del fantasy di oggi.
E Peter Jackson con lui..
Loggato
claudiob


Collezionista

*

Offline  Msg:43



Allons-Y



ProfiloWWW
Re:Ha senso continuare ad acquistare e collezionare Urania?
« Rispondi #174 data: 05 Giugno 2015, 23:03:27 »
Cita

Arrivo tardi in questa discussione, poichè lo studio mi sta levando tantissimo tempo (è da un mese che sto leggendo un apocrifo di Holmes. Tipo quattro pagine al giorno). Comunque da lettore giovane e relativamente recente lettore di Urania provo a esprimere la mia opinione riguardo le tante cose dette e che hanno colpito la mia attenzione.

Partiamo dal fatto triste: solo oggi ho scoperto dell'aumento dei prezzi. Per un istante avevo pensato che l'edicolante avesse sbagliato o che stesse cercando di gabbarmi, ma una fugace occhiata alla copertina mi ha subito messo di fronte alla triste realtà.

Per me che colleziono sia Urania sia Gli Apocrifi di Sherlock Holmes è stato un duro colpo. Da 10 a 12 euro al mese e già i 10 non eran pochi per le mie finanze. Quindi se parliamo dell'aspetto economico per me questo cambio di prezzo influisce parecchio. E dopo un paio di ore di riflessione ho deciso, un po' a malincuore, di continuare questa collezione spostandola in formato elettronico (fortuna che la mia ragazza mi ha regalato per il compleanno un bel e-reader). E' così i costi si riducono a 8 euro, ma cosa vado a scoprire. Scopro che fino al numero precedente gli e-book stavano solo 2,99 ed ora me li ritrovo a 3,99. Oltre il 30% di aumento, che mi sembra davvero davvero esagerato e ingiustificato.

Lasciamo comunque perdere il lato economico. Per mia convinzione non credo che un aumento del prezzo migliorerà la situazione, ma vedremo. Passo al problema delle ristampe. Avendo io iniziato la collezione da poco non ho doppioni e non ho problemi in tal senso, ma posso comunque esprimere il mio disappunto per l'ordine e la scelta di tali ristampe. Credo che tutti avrebbero gradito che la ristampa di "Punto di Convergenza" fosse anticipata dall'inedito Transcendence nel ciclo dell'Heritage Universe o come dicevano altri, sarebbe utile chiudere qualche ciclo già aperto in passato. In tal caso le ristampe avrebbero molto più senso. Così si trova chi decine di anni fa ha acquistato un romanzo facente parte di un ciclo a vedersi ristampati i titoli che ha già senza poter completare quel ciclo e chi come me colleziona solo da qualche anno a comprare le ristampe di quei titoli (in ordine sparso ovviamente) senza avere la possibilità di chiudere quel ciclo.

La proposta di portare Urania a un bimestrale con prezzo più alto e senza ristampe potrebbe andare anche bene, anche se l'ideale secondo me sarebbe il mensile con meno ristampe per chi giustamente non vuole collezionare doppioni su doppioni.

C'è qualcuno poi che ha detto che in Italia non ci sono nuovi lettori di SF. Eccomi! Mi sono immerso in questo mondo da qualche anno. Nuovo e giovane, per questo ho molta meno esperienza di chi supporta questo genere e Urania da decine di anni.
Come ho detto sopra scusate l'assenza e il ritardo, ma ogni tanto sono costretto a sparire per l'Università!
Loggato
Caricamento in corso...
  
20%
Impossibili


Uraniofilo

*

Offline  Msg:95







Profilo
Re:Ha senso continuare ad acquistare e collezionare Urania?
« Rispondi #175 data: 06 Giugno 2015, 01:01:53 »
Cita


Citazione da: claudiob il 05 Giugno 2015, 23:03:27

Arrivo tardi in questa discussione, poichè lo studio mi sta levando tantissimo tempo (è da un mese che sto leggendo un apocrifo di Holmes. Tipo quattro pagine al giorno). Comunque da lettore giovane e relativamente recente lettore di Urania provo a esprimere la mia opinione riguardo le tante cose dette e che hanno colpito la mia attenzione.

Partiamo dal fatto triste: solo oggi ho scoperto dell'aumento dei prezzi. Per un istante avevo pensato che l'edicolante avesse sbagliato o che stesse cercando di gabbarmi, ma una fugace occhiata alla copertina mi ha subito messo di fronte alla triste realtà.

Per me che colleziono sia Urania sia Gli Apocrifi di Sherlock Holmes è stato un duro colpo. Da 10 a 12 euro al mese e già i 10 non eran pochi per le mie finanze. Quindi se parliamo dell'aspetto economico per me questo cambio di prezzo influisce parecchio. E dopo un paio di ore di riflessione ho deciso, un po' a malincuore, di continuare questa collezione spostandola in formato elettronico (fortuna che la mia ragazza mi ha regalato per il compleanno un bel e-reader). E' così i costi si riducono a 8 euro, ma cosa vado a scoprire. Scopro che fino al numero precedente gli e-book stavano solo 2,99 ed ora me li ritrovo a 3,99. Oltre il 30% di aumento, che mi sembra davvero davvero esagerato e ingiustificato.

Lasciamo comunque perdere il lato economico. Per mia convinzione non credo che un aumento del prezzo migliorerà la situazione, ma vedremo. Passo al problema delle ristampe. Avendo io iniziato la collezione da poco non ho doppioni e non ho problemi in tal senso, ma posso comunque esprimere il mio disappunto per l'ordine e la scelta di tali ristampe. Credo che tutti avrebbero gradito che la ristampa di "Punto di Convergenza" fosse anticipata dall'inedito Transcendence nel ciclo dell'Heritage Universe o come dicevano altri, sarebbe utile chiudere qualche ciclo già aperto in passato. In tal caso le ristampe avrebbero molto più senso. Così si trova chi decine di anni fa ha acquistato un romanzo facente parte di un ciclo a vedersi ristampati i titoli che ha già senza poter completare quel ciclo e chi come me colleziona solo da qualche anno a comprare le ristampe di quei titoli (in ordine sparso ovviamente) senza avere la possibilità di chiudere quel ciclo.

La proposta di portare Urania a un bimestrale con prezzo più alto e senza ristampe potrebbe andare anche bene, anche se l'ideale secondo me sarebbe il mensile con meno ristampe per chi giustamente non vuole collezionare doppioni su doppioni.

C'è qualcuno poi che ha detto che in Italia non ci sono nuovi lettori di SF. Eccomi! Mi sono immerso in questo mondo da qualche anno. Nuovo e giovane, per questo ho molta meno esperienza di chi supporta questo genere e Urania da decine di anni.
Come ho detto sopra scusate l'assenza e il ritardo, ma ogni tanto sono costretto a sparire per l'Università!


Auguri, allora, per l'Università.
Un po' ti invidio perché hai di fronte un mondo di tesori ancora inesplorato.
Loggato
J.J.Adams


Uraniofilo

*

Offline  Msg:224



W UraniaMania!!!



Profilo
Re:Ha senso continuare ad acquistare e collezionare Urania?
« Rispondi #176 data: 09 Giugno 2015, 14:00:52 »
Cita

Tornando in argomento ristampe ...
'Urania Collezione' di Luglio sarà ... 'Le sabbie di Marte' ... col quale si intende in tal modo celebrare l'uscita del 150° volume della collana.

Circa invece il titolo di 'Urania' n. 1620 ... nulla viene lasciato trapelare.
Si dovrebbe trattare di una novità ... sempre che venga mantenuta l'alternanza fra novità e ristampe.
Speriamo dunque in bene ... e che ... Lippi ce la mandi buona ...
Loggato
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideArraffavolumi di Prima Classe

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:656






Sta esplorando Ida
20.4 %
KOLOKNAVY
UM NCC 1827-A
Sta esplorando Ida
(Asteroide)


ProfiloWWW E-Mail
Re:Ha senso continuare ad acquistare e collezionare Urania?
« Rispondi #177 data: 09 Giugno 2015, 14:11:46 »
Cita


Citazione da: J.J.Adams il 09 Giugno 2015, 14:00:52

Tornando in argomento ristampe ...
'Urania Collezione' di Luglio sarà ... 'Le sabbie di Marte' ... col quale si intende in tal modo celebrare l'uscita del 150° volume della collana.

Circa invece il titolo di 'Urania' n. 1620 ... nulla viene lasciato trapelare.
Si dovrebbe trattare di una novità ... sempre che venga mantenuta l'alternanza fra novità e ristampe.
Speriamo dunque in bene ... e che ... Lippi ce la mandi buona ...


Bene, altri 6,90 € risparmiati per me, e con questo fanno 0 UCZ acquistati negli ultimi 3 mesi e solo 1 Urania normale mensile.

Contenti loro....
Loggato
Il mio blog:
http://koloklife.blogspot.com/
and


Collezionista

*

Offline  Msg:384







Profilo
Re:Ha senso continuare ad acquistare e collezionare Urania?
« Rispondi #178 data: 09 Giugno 2015, 14:35:03 »
Cita


Citazione da: J.J.Adams il 09 Giugno 2015, 14:00:52

'Urania Collezione' di Luglio sarà ... 'Le sabbie di Marte' ... col quale si intende in tal modo celebrare l'uscita del 150° volume della collana.


Che ideona! Era tanto che non lo ristampavano, ben 1 anno sulla collana oscar! (mag 2014)
Io sto risparmiando tantissimo, grazie Lippi!
Loggato
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideGrande Accattone dei Cieli

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3136



Lettore di FS
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Mercurio
69.8 %
STAR QUEEN
UM NCC 1791-A
Sta viaggiando verso Mercurio


ProfiloWWW
Re:Ha senso continuare ad acquistare e collezionare Urania?
« Rispondi #179 data: 09 Giugno 2015, 21:29:12 »
Cita

Ultimi acquisti effettuati, per tenermi al passo con i tempi:
- L'uomo di Marte, di Andy Weir (prossimamente sul grande schermo per la regia di Ridley Scott) - Ed. Nuova Narrativa Compton
- Arresto di sistema, di Charles Stross - Ed. Zona 42
- Il prefetto, di Alastair Reynolds, Ed. Fanucci

e, prima di partire per Mosca, mi ero acquistato:
- L'ultima colonia, di John Scalzi - Ed. Gargoyle
- La ragazza meccanica, di Paolo Bacigalupi - Ed. Multipla<x>yer

Sono andato a cogliere frutti in altri giardini...
« Ultima modifica: 09 Giugno 2015, 21:29:23 di marco.kapp » Loggato
Sto leggendo "I figli del tempo" di A. Tchaikovsky - Fanucci
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 [12] 13 14 15 Page Top RispondiAbilita NotificaStampa
Home Forum | La Fantascienza e gli altri generi... | Urania Mondadori | Discussione: Ha senso continuare ad acquistare e collezionare Urania? «prec succ»
Vai in:


Login con username, password e durata della sessione