COMMUNITY di UraniaMania

Vai in fondo alla pagina
 
 
Urania Mania - Torna alla HomePage Home di UraniaMania Benvenuto Visitatore. Per favore Login oppure Registrati. 22 Settembre 2018, 22:07:00
Indice del ForumCercaLoginRegistrati
Home Forum | La Fantascienza e gli altri generi... | Urania Mondadori | Discussione: Di nuovo sulle traduzioni tagliate «prec succ»
Pagine: [1] Rispondi
  Autore  Discussione: Di nuovo sulle traduzioni tagliate  (letto 542 volte)
attiliosfunel


Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:919



W UraniaMania!!!
Copertina Preferita


ProfiloWWW
Di nuovo sulle traduzioni tagliate
« data: 04 Gennaio 2012, 12:45:32 »
Cita

Salve! E' un po' di tempo che non si discute di traduzioni tagliate, e forse passerò per il solito rompicoglioni. Comunque dico la mia. Ieri stavo finendo di leggere le 44 microstorie di fantascienza, in particolare il bellissimo Lontano da casa di Tevis. Il problema è che all'inizio del racconto c'era un evidente refuso: in una frase iniziale appare La morte di re Artù, senza nessun nesso con la storia. Insomma, ho detto a me stesso: ora me lo rileggo nella versione apparsa su Urania 1162, in una traduzione più aggiornata (nell 44 microstorie Spada usa ancora il fastidioso "voi") e così vediamo se è un errore come immagino. Insomma, ho preso il fascicolo e infatti ho scoperto che il refuso non appare. Il grosso problema, è che non appaiono anche numerose parole o addirittura intere frasi presenti invece nella traduzione più antica. Esempi (chi ha entrambi i fascicoli, può verificare): "tra le più interne dell'entroterra" non appare, così come le "sconfinate", le alghe non sono più "rossicce", il brivido o fremito non è piùà "impercettibile", etc. E non sono andato oltre la prima pagina. Insomma, la classica, vile asciugatura: il colpevole è tale Antonio Cecchi, per fortuna non più presente nel roster dei traduttori uranici.   La rabbia si fa ancora più grande perché l'antologia Lontano da casa è da anni una delle mie preferite, e ora trovo a domandarmi: cosa ho letto? L'opera mi piacerebbe ancora se un elemento stilistico come gli aggettivi fosse presente come nell'originale e non barbaricamente, immotivatamente eliminato?

Il tutto solo per dire che l'infausta pratica dei tagliuzzi qua e là è addirittura peggiorata nella gestione Lippi (non ho riscontri su Montanari) rispetto alla tanto vituperata coppia F&L e la redattrice/capo traduttrice Negretti, nota per eliminare quasi tutte le scene di sesso. Ma almeno gli aggettivi originali li lasciava!!!
Loggato
Sto leggendo:

Pagine: [1] Page Top RispondiAbilita NotificaStampa
Home Forum | La Fantascienza e gli altri generi... | Urania Mondadori | Discussione: Di nuovo sulle traduzioni tagliate «prec succ»
Vai in:


Login con username, password e durata della sessione