COMMUNITY di UraniaMania

Vai in fondo alla pagina
 
 
Urania Mania - Torna alla HomePage Home di UraniaMania Benvenuto Visitatore. Per favore Login oppure Registrati. 24 Settembre 2018, 14:51:13
Indice del ForumCercaLoginRegistrati
Home Forum | UraniaMania Forum... | Concorsi | Discussione: Concorso per UMini 2016 - La caduta «prec succ»
Pagine: 1 2 3 [4] 5 6 7 8 9 10 11 12 Rispondi
  Autore  Discussione: Concorso per UMini 2016 - La caduta  (letto 9275 volte)
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideGrande Accattone dei Cieli

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3120



Lettore di FS
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Mercurio
68.3 %
STAR QUEEN
UM NCC 1791-A
Sta viaggiando verso Mercurio


ProfiloWWW
Re:Concorso per UMini 2016 - La caduta
« Rispondi #45 data: 29 Novembre 2016, 22:29:41 »
Cita

IL BORGO

È CADUTA!! È CADUTA!!
La piccola staffetta urlò quella notizia non appena ebbe oltrepassato la porta nord del paese, mettendo in allerta gli sgherri vicino al ponte levatoio e percorse a lunghe falcate le viuzze fino alla piazza centrale.
È CADUTA!
Sandra si ritrasse dalla finestra portandosi spaventata le mani alla bocca. «Mia signora ha sentito… Oddio! Cosa ne sarà di noi?»
Donna Letizia disegnò un ghigno perfido sul suo viso. «Di cosa ti spaventi cretina, è una notizia magnifica»
«Ma mia Signora…»
«Taci! La tua cecità mi ripugna Sandra. Ma non vedi le potenzialità, le opportunità che possiamo sfruttare? Diventerò potente, nessuno mi potrà contrastare!» e lo sguardo malvagio, perso verso l’infinito, ghiacciò all’istante il sangue della serva.
È CADUTA!
Geppo, il figlio del macellaio rientrò di corsa alla bottega. «Babbo, Babbo è successo una cosa incredibile. È appena arrivata la staffetta da borgo Regio… È caduta!»
«Cosa? Non ci credo! Sarà uno scherzo e tu ci sei cascato come un broccolo»
«Ti dico di sì, babbo!» disse Geppo offeso. Ma solo quando entrò la moglie tutta trafelata e terrorizzata e la sentì esclamare: «Presto marito mio chiudi tutto!» che comprese la gravità della situazione e iniziò a sprangare porte e le finetsre e a distribuire armi improvvisate.
È CADUTA!
L’astrologo Andremus chiuse la finestrella all’ultimo piano del suo palazzo. Si sfregò le mani compiaciuto. «Prorpio come dicevano i pianeti! Loro non mentono!»
Dispose una carta tutta tempestata di simboli esoterici e cominciò a tracciarvi curve e asterischi. «Adesso andiamo a vedere cosa accadrà. Allora… Marte è nell’acquario ed è foriero di disgrazie, mentre Venere è remissiva… mmh. Dovrò tener conto della traiettoria sfasata di Mercurio…»
Dopo un quarto d’ora di calcoli frenetici, Andremus saltò su dalla sedia terrorizzato: «Non è possibile! È inaccettabile! L’impero!! No devo aver sbagliato qualcosa da qualche parte…» e si immerse di nuovo nel labirinto dei simboli esoterici.
È CADUTA!
«Rifocillate il ragazzino e inviate le nostre staffette ai paesi limitrofi. Fate presto» ordinò il podestà del borgo al soldato difronte a lui. Poi rivolgendosi verso l’altra persona all’interno della stanza. «Cosa ne pensi?»
L’altro rimuginò alcuni secondi. «Credo che salteranno molte alleanze. Dovremo tenerci pronti ad ogni evenienza.»
«Potremmo sfruttare il momento di sorpresa a nostro vantaggio e attaccare noi stessi, subito…»
«Mmh… Sì, potrebbe essere fattibile…»
Il podestà si concesso un sorriso, aspettava quel momento da anni.
Loggato
Sto leggendo "I costruttori di ponti" - Watson Edizioni  
Tony Lee

Membro del Club: La Tana del TrifideGuru Eccelso del Sovrano ordine di Chtorr

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:317



philip jose farmer.... il Migliore!!



ProfiloWWW E-Mail
Re:Concorso per UMini 2016 - La caduta
« Rispondi #46 data: 29 Novembre 2016, 23:18:35 »
Cita


Citazione da: Lucky il 29 Novembre 2016, 18:51:46


Citazione da: Tony Lee il 28 Novembre 2016, 23:06:08


"I Racconti di U-mania"


Naturalmente, con l'accento sulla prima a, Umània...
G




Esatto Gian, in modo che suoni come U-rania ma con la emme.
Grazie per la precisazione
Tony
Loggato
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideGrande Accattone dei Cieli

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3120



Lettore di FS
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Mercurio
68.3 %
STAR QUEEN
UM NCC 1791-A
Sta viaggiando verso Mercurio


ProfiloWWW
Re:Concorso per UMini 2016 - La caduta
« Rispondi #47 data: 30 Novembre 2016, 12:01:49 »
Cita

DECADENZA

-Guarda fra', è uscito dal bordello-
-Ehi vecchio, com'è andata?-
-Bè, diciamo che la baldracca ha fatto la sua porca figura-
-Ci spieghi perché voi matusa avete tutti un gergo così colorito?-
-Perché dovrei spiegarlo a voi perditempo?-
-Ecco, ti pareva, fra', non avrai mai una risposta diretta-
-Già, perché rispondi a una domanda con un'altra domanda?-
-E a che pro? Nella remota ipotesi che la mia risposta abbia un senso per voi, vi cambierebbe qualcosa?-
-Ora le domande sono due fra'-
-Ma che dici, vecchio? Noi siamo in Caduta, l'importante è la comunicazione in se, non a dove porta. Noi siamo nel sociale, nell'ipotesi, nella filosofia, non ci importa dove andiamo-
-Certo, la Caduta. Davvero pensate che la vostra droga sia migliore di quelle che giravano ai miei tempi? Impasticconi!-
-Bene vecchio, dacci il tuo punto di vista non chiediamo altro che disquisire-
-Parlare di tutto e di niente, senza mai arrivare a conclusioni che portino ad una svolta, ad un cambiamento interiore o esteriore che sia? Passo-
-Fagli capire che si perde fra', illuminalo con la tua retorica-
-Sta a sentire fra': Vecchio, noi siamo in Caduta! Noi viviamo la comunicazione che è il solvente universale! Disserta con noi, noi siamo parole, la nostra percezione è a mille-
-La vostra percezione è falsa, come la fica di un transessuale-
-Hai sentito fra'? Ma dove le trova? E' proprio un 2020 sto matusa-
-Senti vecchio, le chat, i telefonini, lo stare da solo in mezzo la gente, conversare con le dita, il nasconderti dietro chilometri di wireless, l'irrealtà di un reality... illusioni. Parlotta con noi, questo è reale-
-Continua fra', sveglia le sue corde vocali, riattiva la sua attenzione-
-Il tuo mondo, nascosto dietro un display, è finito! Accogli l'interazione di prossimità, conferisci con noi-
-Che ne sapete voi del mio mondo. Eravamo tutti collegati, lavorare, studiare, pregare, scopare... bastava un clic ad alta velocità-
-Questo è proprio schizzato fra', perché non gli diamo un po' di Caduta-
-Già, vecchio non vedi che sei qui ma hai la mente altrove? Prendi la Caduta-
-Per finire come voi stradopati? Nessuna meta solo poltrire e cianciare senza scopo? No grazie, preferisco andare a parare da qualche parte-
-Andare a parare dove, anni venti? Rallenta, goditi la vacuità di una conversazione nel momento. Ecco, prendi un pillolino, vecchio-
...
-Bella fra', lo hai proprio fermato!-
-E' già il terzo che blocchiamo oggi. Guarda, respira appena. Aiutami a toglierlo di mezzo e inchiodiamo il prossimo-
Loggato
Sto leggendo "I costruttori di ponti" - Watson Edizioni  
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideGrande Accattone dei Cieli

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3120



Lettore di FS
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Mercurio
68.3 %
STAR QUEEN
UM NCC 1791-A
Sta viaggiando verso Mercurio


ProfiloWWW
Re:Concorso per UMini 2016 - La caduta
« Rispondi #48 data: 30 Novembre 2016, 12:02:39 »
Cita

AMBASCIATOR NON PORTA PENA

Quando Lisa la vide avvicinarsi, capì all'istante di essere nei guai.
Chi avrebbe potuto competere con quelle lunghissime gambe, la minigonna ascellare, un cortissimo top, un corpo mozzafiato insomma.
Oggi la commissione avrebbe votato.
Ore di sessioni, colloqui dallo psichiatra, interviste.
Per sei lunghi mesi, Lisa non aveva fatto altro che studiare la storia, gli usi i costumi e la difficile lingua degli Oldonn.
Era pronta.
Meritava l'incarico di Ambasciatore Planetario, avrebbe rappresentato la Terra in tutto il cosmo.
La votazione di oggi era solo un proforma.
Era la più qualificata, la più preparata, la più equilibrata per quel lavoro.
Lo sapeva.
Ma mentre la bionda si avvicinava, Lisa capì di aver perso qualunque chance: un silenzio ammirato aveva colto i componenti della giuria, di qualunque cosa stessero discutendo, era finita nel dimenticatoio.
Tutti voltati verso quella visione, che imperterrita proseguiva la sua sfilata dritta verso Lisa.
-Ciaoo, è qui che mi assegnano la parte?-
-La parte? Bè si, ti sei preparata?-
-Maccertooo!! E' tutta la mattina che mi sistemo i capelli-
-Già, come non notarlo. Intendevo dire se hai preparato il discorso-
-Discorsooo? Devo parlare?-
-A questo punto non saprei, hai compilato almeno i test di ammissione?-
-Vediamo, test... intendi quelli per andare all'università? Mia madre è preoccupatissima che non mi ammettano, come se tutto il mio futuro dipendesse da quello, ha dimenticato che sposerò un uomo ricco-
-Soltanto uno?-
-Aaah che carina che sei! Oggi sarà il giorno più bello della mia vita, gli alieni arriveranno e mi sommergeranno di regali, io adoro le feste!-
Lisa era basita, non sapeva se ridere o piangere.
Intanto i membri della commissione stavano prendendo posto e a Lisa non sfuggì quanto fossero impacciati nel farlo.
Alcuni non erano ancora riusciti a distogliere lo sguardo dalla bella svampita, altri lo distoglievano di proposito, altri ancora scambiavano commenti a bassa voce con tanto di ammiccamenti e pollici alzati, per poi tornare a voltarsi verso la bionda.
"E' finita" pensò Lisa convinta "sono spacciata sceglieranno quest'oca"
-I CANDIDATI SONO PREGATI DI RAGGIUNGERE IL PALCO-
-Stanno cercando meee! Devo andare cara, ciaooo-
Lisa le tenne dietro.
Doveva fare qualcosa la posta in gioco era troppo alta, per la Terra, per il cosmo, per le brune, per se stessa.
Imboccarono la gradinata.
Rabbia? Invidia? Senso di responsabilità? Forse fu solo puro istinto che guidò il suo piede verso quello dell'altra.
Loggato
Sto leggendo "I costruttori di ponti" - Watson Edizioni  
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideGrande Accattone dei Cieli

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3120



Lettore di FS
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Mercurio
68.3 %
STAR QUEEN
UM NCC 1791-A
Sta viaggiando verso Mercurio


ProfiloWWW
Re:Concorso per UMini 2016 - La caduta
« Rispondi #49 data: 30 Novembre 2016, 20:06:44 »
Cita

ZONA PROIBITA

L’aveva vista per pochi secondi. Era capitato nella zona proibita e aveva girato lo sguardo dall’altra parte. Lei era lì, bellissima, aveva incrociato il suo sguardo e i suoi occhi splendidi gli avevano graffiato il cuore. Tornò in quei luoghi e cercò lo stesso posto di prima. Si avventurò temerariamente là dove non avrebbe mai dovuto andare. Fasci di luce sciabolavano nella notte; mostri indescrivibili guizzavano da tutte le parti; boati infernali rimbombavano per l’aria e ululati prima deboli e poi sempre più forti, facevano accapponare la pelle. Ma non c’era posto per la paura, il suo cuore e tutto sé stesso erano occupati da quella piccola, indimenticabile figura che lo aveva stregato. Sfidò il pericolo incombente: l’inferno si scatenò, ma lui andò avanti. Ce l’aveva quasi fatta, quando un boato più forte degli altri crebbe sempre più sin quasi a sfondargli i timpani e un vento violentissimo quanto improvviso lo fece rotolare su sé stesso e lo lanciò lontano. Cadde malamente al di là della barriera e si rialzò dolorante; quel posto per lui era nuovo, non c’era mai stato, ma si ostinò a cercare la bella sconosciuta. Nemmeno la notte tarda e fredda riuscì a distoglierlo dal suo intento; vide un antro e, senza pensarci su, lo attraversò. All’interno c’era una famiglia di quattro occupanti e… c’era lei… Incrociò per la seconda volta il suo sguardo e le porte del paradiso gli si aprirono ancora. Si avvicinò di più e non notò alcuna reazione ostile da parte dei suoi consimili. Forse quei ricci l’avrebbero accettato.
Loggato
Sto leggendo "I costruttori di ponti" - Watson Edizioni  
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideGrande Accattone dei Cieli

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3120



Lettore di FS
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Mercurio
68.3 %
STAR QUEEN
UM NCC 1791-A
Sta viaggiando verso Mercurio


ProfiloWWW
Re:Concorso per UMini 2016 - La caduta
« Rispondi #50 data: 30 Novembre 2016, 20:08:00 »
Cita

A LAVORO FINITO, VATTENE A CASA

Sganciai la cintura e aprii in fretta la portiera dell'aeromobile, mentre il mozzicone che avevo in bocca mi cadeva ancora acceso al di fuori dell'abitacolo.
Avevo fatto male a infliggermi quelle ore di straordinari... Era stata una giornata piuttosto dura, e l'avevo passata sepolto tra le scartoffie e le pile di codici legislativi delle galassie limitrofe. Frank, mio fratello, che come me lavorava al Ministero, me lo aveva detto e ripetuto: ormai i giochi erano fatti, il conflitto era imminente. Eppure avevo trascorso l'ultima settimana a escogitare una soluzione, sperando di trovare un cavillo in qualche legge, una scappatoia qualsiasi che ci permettesse di evitare di entrare in guerra. In fondo era anche per questo che avevo scelto di diventare un diplomatico intergalattico.
Per tutta la giornata non avevo desiderato altro che arrivare a casa. Mi sentivo in colpa, perché sicuramente Jennifer mi aspettava, con la cena in caldo e quel suo profumo zuccheroso a impregnarle i capelli. Era il mio compleanno, e aveva senza dubbio preparato il mio piatto preferito. E, quando fossi rientrato, avrebbe fatto finta di essersene dimenticata, e mi avrebbe accolto stando seduta in soggiorno come se niente fosse. Dolce, adorabile Jennifer. Ci sarebbe stata la torta al cioccolato, e avevo promesso ai bambini che dopo cena li avrei portati al circo, non stavano nella pelle all'idea di vedere finalmente com'era fatto un elefante. Saremmo usciti tutti e quattro insieme, e ci saremmo divertiti... Ne era davvero valsa la pena.
Avevo sbagliato, sarei dovuto rientrare prima. La galassia, dopotutto, avrebbe anche potuto aspettare.
A tutto questo e a molto altro pensavo, in quel nanosecondo tra lo scatto della portiera e il risucchio della gravità, mentre precipitavo nel vuoto dopo lo scontro con l'altra navetta, ancora impigliato alla cintura della mia aeromobile fuori controllo, che mi trascinava giù con tutte le sue tonnellate, l'intera città sotto di me.
Loggato
Sto leggendo "I costruttori di ponti" - Watson Edizioni  
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideGrande Accattone dei Cieli

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3120



Lettore di FS
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Mercurio
68.3 %
STAR QUEEN
UM NCC 1791-A
Sta viaggiando verso Mercurio


ProfiloWWW
Re:Concorso per UMini 2016 - La caduta
« Rispondi #51 data: 30 Novembre 2016, 20:08:30 »
Cita

LO SGAMBETTO

Era stato Mark, lo sapevo. Mi aveva buttato giù apposta dal volopattino, mentre inseguivo il disco, perché sapeva che non sarebbe riuscito a raggiungermi prima che arrivassi alla meta. La sua mazza mi aveva spostato il piede destro, avevo perso l'equilibrio ed ero rovinato a terra, sul cemento, atterrando sul ginocchio.
Provavo un dolore terribile, e sentivo il sangue che sgorgava dal taglio nella gamba. Avevo paura di guardare, avevo paura del sangue, e non volevo essere preso in giro anche per questo, oltre che per il fatto di essere stato fermato come un novellino.
Dalla tribuna si levò un coro di proteste, e i genitori dell'una e dell'altra squadra avevano cominciato a urlarsi contro.
«Ti sei fatto male?» mi gridò qualcuno dell'altra squadra, con tono scarsamente interessato, mentre l'azione proseguiva. David mi lanciò uno sguardo preoccupato, mentre mi sorpassava, ma continuò comunque a seguire il disco. Il regolamento non prevedeva alcun tipo di interruzione del gioco, "nemmeno in caso di morte in campo".
Non ebbi neppure il coraggio di aprire gli occhi, mentre il piccolo e goffo medicatore automatico mi sistemava la ferita, e nel giro di qualche secondo, coi suoi braccini snodabili, mi fasciava la gamba, dopo aver pulito, disinfettato, cucito i punti biologici e iniettato l'antidolorifico, per poi andarsene in un lampo come era arrivato, mentre mi salutava con la manina, ancora voltato verso di me.
Ma nonostante tutto, anche se il dolore era scomparso, non avevo il coraggio di rimettermi in piedi. L'importante non è evitare di cadere, ma avere la forza di rialzarsi, certo, me l'avevano insegnato al primo corso, e me lo ricordavo ancora, ma non ti insegnano quanto bruci l'umiliazione di una cattiveria esplicitamente voluta, e c'era qualcosa di più forte di me nella vergogna che mi attanagliava.
«Qua la mano, tutto a posto?»
Era la voce del prof. Clark. Alzai lo sguardo, e lo vidi che mi sorrideva da dietro i baffi.
«Coraggio, la squadra ha bisogno anche di te.»
Mi rialzai. Era un sorriso contagioso.
Loggato
Sto leggendo "I costruttori di ponti" - Watson Edizioni  
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideGrande Accattone dei Cieli

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3120



Lettore di FS
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Mercurio
68.3 %
STAR QUEEN
UM NCC 1791-A
Sta viaggiando verso Mercurio


ProfiloWWW
Re:Concorso per UMini 2016 - La caduta
« Rispondi #52 data: 30 Novembre 2016, 20:09:20 »
Cita

ATTENTO A QUELLO CHE DESIDERI!

Quel giorno si sprigionò tra la gente una frenesia mai vista, ma tutto sommato prevedibile: erano anni che i mass media, costantemente alla ricerca di novità per divertire il popolo annoiato, canalizzavano l'attenzione sull'eventualità di un avvenimento del genere. E poi la gente, sotto sotto, ci sperava.
Ormai il pianeta era al collasso, era stato sfruttato fino al midollo, e non ne restava più che un osso spolpato da sputare, un guscio vuoto. Avevamo un disperato bisogno di aiuto, o quel mondo che ci aveva generato sarebbe diventato la nostra tomba. Da soli non potevamo cavarcela, e nella convinzione di non essere soli, nell'universo, nella speranza che qualcuno ci aiutasse, erano state lanciate innumerevoli richieste di aiuto, nello spazio, verso gli abissi più profondi; ma ormai serpeggiava sempre più il dubbio che il nostro pianeta fosse troppo piccolo o lontano, e che sarebbe passato inosservato.
Così, non appena si sparse la voce che un oggetto non identificato era piombato sulla crosta esterna, gli operatori si precipitarono sul posto, in un dilagare di navette, camper e furgoni delle attrezzature, mentre una colonna di curiosi dalle provenienze più diverse formava code interminabili verso il luogo dell'evento, con la speranza che le nostre preghiere non fossero cadute inascoltate. Se davvero esisteva una civiltà aliena più evoluta, in ascolto, aveva il dovere di salvarci.
L'impatto al suolo aveva generato un cratere ben visibile anche da parecchi chilometri di distanza, nel pieno della vegetazione autoctona, anch'essa stremata e consunta.
Corremmo tutti eccitati lungo il crinale della forra che si era aperta. La terra ancora fumante scottava sotto i piedi, e aveva parzialmente fuso le scaglie metalliche o pietrificate degli alberi circostanti, relitti di un mondo che non c'era più.
Qualcuno si avvicinò guardingo, qualcun altro con più attenzione, ma furono in svariate decine ad avventurarsi nella voragine completamente vuota. Per lo stupore di tutti, ad averla generata non era stato che un frammento minerale di poche decine di centimetri, azzurro come il cobalto, con un messaggio inciso nella nostra lingua: «Spiacenti, ma ormai siete spacciati. Non ci rimane che darvi il colpo di grazia». La scrittura aveva dato inizio alla nostra storia, e questo fu il suo ultimo regalo, prima che tutto fosse invaso dalla luce.
Loggato
Sto leggendo "I costruttori di ponti" - Watson Edizioni  
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideGrande Accattone dei Cieli

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3120



Lettore di FS
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Mercurio
68.3 %
STAR QUEEN
UM NCC 1791-A
Sta viaggiando verso Mercurio


ProfiloWWW
Re:Concorso per UMini 2016 - La caduta
« Rispondi #53 data: 30 Novembre 2016, 20:10:18 »
Cita

NON LA CHIAMATE APOCALISSE

Qualcuno disse che dopo tanti secoli le spalle di Atlante erano crollate, e che alla fine il grande vecchio avesse ceduto sotto il peso del cielo. Altri dissero che la blasfemia avesse ormai dilagato nel genere umano, e che qualcuno si fosse spinto tanto in là nell'aggressione alla madre terra da avere abbattuto anche Irminsul, l'albero del mondo, che reggeva le sorti dell'intera umanità sotto i suoi grandi rami. Qualcuno aggiunse con una punta di sarcasmo che ce l'eravamo meritato, e che in fondo era soltanto colpa nostra se la mano divina era calata su di noi, per mondare la lordura che aveva infettato il pianeta.
Ed era ciò che pensavano parecchi studiosi, cui però ormai nessuno prestava più un briciolo di fede, e che parlarono con arroganza e snobismo di una serie di eventi niente affatto inspiegabili: le tempeste magnetiche che percorrevano l'atmosfera e i fiumi di radiazioni che battevano i cieli come cavalli imbizzarriti non erano altro che il frutto avvelenato del progresso umano, che ci condannava a una lenta ma inesorabile estinzione.
Quel che è certo è che gran parte della popolazione mondiale era stata annientata, in quei primi giorni di cataclismi, e che l'umanità stava ormai toccando il fondo, dopo aver imboccato il tratto discendente della parabola già da molto tempo.
La verità è che si stava ripetendo ancora una volta un meccanismo vecchio come il mondo: si stava preparando l'ascesa di un'altra razza, che avrebbe dominato il pianeta, e l'essere umano, nella sua intelligenza arrogante, aveva firmato la sua stessa condanna.
Ma fu con sagace astuzia e ardito coraggio che un uomo si levò davanti a tutti, pronunciando un discorso memorabile in cui chiamava all'adunata gli ultimi superstiti della nostra schiatta. Come ci eravamo elevati dal rango di animali, disse, ora dovevamo andare oltre noi stessi e le nostre capacità, e tentare ancora una volta l'impensabile. Molti seguirono il suo appello, e accettarono di unirsi a lui nell'ultima titanica lotta. Furono quelli che vennero schiacciati per primi, trucidati sotto il verde sguardo complice del loro eroe.
Loggato
Sto leggendo "I costruttori di ponti" - Watson Edizioni  
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideGuru Eccelso del Sovrano ordine di Chtorr

Amministratore

*

Responsabile area:
Urania
Visualizza collane curate
Online  Msg:3686



Io ne ho viste cose, che voi umani non potreste...
Copertina Preferita


Profilo
Re:Concorso per UMini 2016 - La caduta
« Rispondi #54 data: 30 Novembre 2016, 22:02:24 »
Cita

Visto che "I 49 racconti" non ci stanno più, propongo

55 giorni a Pechino

Gian
Loggato
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideGrande Accattone dei Cieli

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3120



Lettore di FS
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Mercurio
68.3 %
STAR QUEEN
UM NCC 1791-A
Sta viaggiando verso Mercurio


ProfiloWWW
Re:Concorso per UMini 2016 - La caduta
« Rispondi #55 data: 30 Novembre 2016, 22:16:21 »
Cita

Sono contento perché, contando i racconti pubblicati finora, siamo giunti a quota 28, superando i 27 dell'anno scorso.
Complimenti a tutti quelli che hanno partecipato (ma c'è ancora tempo...)!

« Ultima modifica: 30 Novembre 2016, 22:18:13 di marco.kapp » Loggato
Sto leggendo "I costruttori di ponti" - Watson Edizioni  
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideGrande Accattone dei Cieli

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3120



Lettore di FS
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Mercurio
68.3 %
STAR QUEEN
UM NCC 1791-A
Sta viaggiando verso Mercurio


ProfiloWWW
Re:Concorso per UMini 2016 - La caduta
« Rispondi #56 data: 01 Dicembre 2016, 06:20:46 »
Cita

In extremis, arrivato alle ore 23,32:

IL GIORNO DELLA CADUTA

Siamo in migliaia seduti sull'erba di fronte allo schermo gigante.
Abbiamo visto immagini bellissime di un mondo che non esiste più.
Ora una voce ci spiega che ancora una volta il Giorno della Caduta è arrivato.
Le risorse sono tornate ad essere insufficienti. Il cibo scarseggia.
Ma non ci dobbiamo preoccupare: tutto continuerà come prima dopo questo giorno.
Se il Segnale arriverà dovremo accoglierlo con gioia, perché l'Umanità possa continuare a sopravvivere.
Perché si possa ancora godere di ciò che i grandi schermi ci mostrano, perché si possa ancora passeggiare nei viali interminabili della Città, perché si possa ancora gustare il cibo prelibato che ci viene offerto dai distributori automatici, perché si possa ancora fare l'amore e riprodursi per mantenere viva l'Umanità.
In un tempo immobile, senza fine.
Poi la voce tace e le immagini del passato ritornano.
E poi vediamo noi stessi ripresi dall'alto, o forse è un altro gruppo, davanti a un altro schermo gigante, in un'altra parte della Città.
E poi un altro e un altro ancora.
Fino a che in un gruppo vediamo qualcuno alzarsi, voltare le spalle allo schermo e incamminarsi.
Il Segnale sta arrivando.
Poi sono qualche decina, poi qualche centinaio.
Gli altri restano seduti sull'erba a guardare lo schermo.
E lo stesso in un altro gruppo e un altro e un altro ancora.
Anche nel nostro molti si sono alzati ed incamminati.
Anch'io mi alzo e mi sento gioioso.
Cominciamo a camminare ordinatamente per i grandi viali senza fine, fra gli alti palazzi.
Altri gruppi si uniscono al nostro e camminiamo e siamo in migliaia.
Poi qualcuno comincia a correre e altri lo imitano.
Ora tutti corriamo. Niente ci può fermare. Il senso di gioia ci sprona.
Ed ecco: le moltitudini arrivano al grande pozzo, profondo centinaia di metri.
Saltiamo.
Cadiamo.
Loggato
Sto leggendo "I costruttori di ponti" - Watson Edizioni  
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideGrande Accattone dei Cieli

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3120



Lettore di FS
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Mercurio
68.3 %
STAR QUEEN
UM NCC 1791-A
Sta viaggiando verso Mercurio


ProfiloWWW
Re:Concorso per UMini 2016 - La caduta
« Rispondi #57 data: 01 Dicembre 2016, 06:32:11 »
Cita

Carissimi UMini, da oggi siete tutti invitati a esprimere un voto da 1 a 5 per i raccontini pubblicati.

Si tratta di 29 racconti (di seguito ordinati per data di pubblicazione):

1) PUNTI DI VISTA
2) LUCE
3) IL SOTTERRANEO
4) L'UNIVERSO PER ME
5) LA CADUTA
6) CAMBIO DI POTERE
7) RITAGLI DI GIORNALE
8) L'A CADUTA
9) L’ONDA
10) L’INVASIONE
11) LA CAVIA
12) PRIMO CONTATTO
13) STANCHEZZA
14) CADUTA LIBERA
15) CADUTE E RICADUTE
16) LA CADUTA SU MARTE
17) LO ZERO MANCANTE
18) VINCA IL PIÙ FORTE!
19) COLUI CHE CADDE
20) INCIDENTE DI PERCORSO
21) IL BORGO
22) DECADENZA
23) AMBASCIATOR NON PORTA PENA
24) ZONA PROIBITA
25) A LAVORO FINITO, VATTENE A CASA
26) LO SGAMBETTO
27) ATTENTO A QUELLO CHE DESIDERI!
28) NON LA CHIAMATE APOCALISSE
29) IL GIORNO DELLA CADUTA

L'anno scorso si è creato una sorta di "galateo" che vieta agli autori di auto-votarsi, perciò quest'anno manterremo la tradizione.
Il voto si esprimerà inserendo un post con i voti. Ogni utente che lo desidera, potrà rivedere la propria votazione nello stesso post fino al termine del 22 dicembre alle 23:59.
Io inizierò a computare i voti dopo la data di scadenza, in modo da avere i dati definitivi sui voti (suggerisco all'admin se, per favore, può bloccare temporaneamente il thread).
Il nome dei due classificati (1° e 2° posto) saranno pubblicati in HP su Uraniamania.

Sperando in un'ampia partecipazione, auguro a tutti buon voto!
Loggato
Sto leggendo "I costruttori di ponti" - Watson Edizioni  
ciccio

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

Collezionista

*

Offline  Msg:2344



Siamo fatti di polvere di stelle sogni e speranze


Sta esplorando Kynvur
80.6 %
DUCHESSA
UM NCC 4445-A
Sta esplorando Kynvur


Profilo
Re:Concorso per UMini 2016 - La caduta
« Rispondi #58 data: 01 Dicembre 2016, 10:44:29 »
Cita

Parafrasando Buzzati il titolo potrebbe essere "(Quasi) sessanta racconti"
Loggato
Vivi ogni giorno come se non ci fosse domani, impara  come se dovessi non morire mai!
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideGrande Accattone dei Cieli

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3120



Lettore di FS
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Mercurio
68.3 %
STAR QUEEN
UM NCC 1791-A
Sta viaggiando verso Mercurio


ProfiloWWW
Re:Concorso per UMini 2016 - La caduta
« Rispondi #59 data: 01 Dicembre 2016, 12:46:32 »
Cita

Amici, ribadisco ciò che è specificato nel bando, cioè che non si deve obbligatoriamente votare tutti i racconti. Se quindi sul post di qualche utente manca il voto a uno o più racconti, ciò non significa necessariamente che egli sia l'autore del racconto che non ha votato. Se però secondo voi il sistema di voto dovesse rivelare indirettamente gli autori, si può fare in modo che la votazione arrivi prima a me mediante messaggio privato. Anche se mi sembra che quest'ultima soluzione tolga un po' di sapore alla competizione...  
« Ultima modifica: 01 Dicembre 2016, 12:48:53 di marco.kapp » Loggato
Sto leggendo "I costruttori di ponti" - Watson Edizioni  
Pagine: 1 2 3 [4] 5 6 7 8 9 10 11 12 Page Top RispondiAbilita NotificaStampa
Home Forum | UraniaMania Forum... | Concorsi | Discussione: Concorso per UMini 2016 - La caduta «prec succ»
Vai in:


Login con username, password e durata della sessione