COMMUNITY di UraniaMania

Vai in fondo alla pagina
 
 
Urania Mania - Torna alla HomePage Home di UraniaMania Benvenuto Visitatore. Per favore Login oppure Registrati. 21 Novembre 2018, 19:25:33
Indice del ForumCercaLoginRegistrati
Home Forum | UraniaMania Forum... | Generico | Discussione: Ricette «prec succ»
Pagine: [1] Rispondi
  Autore  Discussione: Ricette  (letto 392 volte)
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideNetturbino delle Quattro Dimensioni

Responsabile Area DB

*

Responsabile area:
Libri->Fantascienza
Libri->Gialli
Libri->Spy Story
Visualizza collane curate
Offline  Msg:3152



Arciere di Corte.
Copertina Preferita

Sta esplorando Venere
62.5 %
GRENUILLE
UM NCC 1789-A
Sta esplorando Venere


Profilo
Ricette
« data: 19 Gennaio 2014, 22:52:18 »
Cita

Questa ricetta proviene da un libro che Lucky ha appena caricato tra gli Oscar. Le ricette della Signora Maigret.

L'ho trovata e la metto casomai vi venisse fame. Se ne trovo altre le copio.

Bon Appétit:

Zuppa di cipolle.

Soffriggere dolcemente nello strutto 500g di cipolle a fettine. Spolverizzare con un cucchiaio di farina.

Quando il composto é rosolato, bagnarlo con brodo di carne. Sale e pepe, cuocere per 30'. Passare al setaccio.

Far dorare nel burro delle fette sottili di pane raffermo.

Versare sul fondo di una pentola di terracotta un bicchierino di madera. Fare strati di fette di pane alternate con gruviera grattugiato. Terminare col gruviera.

Battere due uova con un dito di madera e versare nel brodo bollente.

Versare il brodo nella pentola e passare nel forno (220°) a gratinare.

La zuppa di cipolle è in origine un piatto-bomba, di cui si possono adottare versioni più leggere; quanto a questa versione, io escludo l'aggiunta d'uovo finale, e al posto dello strutto, tranne qualche volta, uso il burro; non rinucio però al pane fritto, anche se prima lo tosto perchè assorba meno burro e in padella procedo in velocità, visto che è certo più pesante di quello abbrustolito, ma di sapore diverso. Il tocco del madera, poi, è la caratteristica veramente piacevole di questa ricetta.

Perchè le uova? Parrebbe che la zuppa di cipolle nasca a Lione prima ancora che nelle Halles di Parigi, come zuppa d'alba per i lavoratori del mercato generale. Quindi, chi più ne ha più ne metta; se ci si pensa, le zuppe con l'uovo, sostanziose, piatto unico, sono più d'una. Certamente, quando è stata adottata nei bistrot, non c'era bisogno che fosse così "ricostituente". Se si vuole un piatto unico, tuttavia, si potrebbe apprezzare la cremosità data dall'uovo.
Loggato
Non sto invecchiando, sto diventando vintage.
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideNetturbino delle Quattro Dimensioni

Responsabile Area DB

*

Responsabile area:
Libri->Fantascienza
Libri->Gialli
Libri->Spy Story
Visualizza collane curate
Offline  Msg:3152



Arciere di Corte.
Copertina Preferita

Sta esplorando Venere
62.5 %
GRENUILLE
UM NCC 1789-A
Sta esplorando Venere


Profilo
Re:Ricette
« Rispondi #1 data: 19 Gennaio 2014, 22:54:16 »
Cita

  
Finito   il pranzo, sparecchiata la tavola, servito il caffè, Maigret   offrì un sigaro al dottore, mentre le due donne cominciavano   a chiacchierare in un angolo e, della loro conversazione, si sentiva   tra l'altro: "Mi sono sempre chiesta come lo fate."  Si trattava   del pollo servito durante il pranzo.
  La signora Pardon continuava: "Ha un gusto delicato, appena percettibile, che è la cosa più   buona e non arrivo però ad identificare." "Ma è semplicissimo....Immagino che voi aggiungiate, al momento   opportuno, un bicchiere di cognac." "Di cognac o di armagnac, quello che ha sottomano..."
"Eh! Bè, nonostante non sia ortodosso ci metto della prunella   d'Alsazia...Ecco il segreto..."
  
  (Una  confidenza di Maigret, I romanzi di Simenon n°167 pag.164)

Galletto al vino   bianco
    
  
Sbucciare, lavare, affettare 3 carote e un porro. Pelare e tagliare a parte una cipolla e  4 scalogni.
    Pelare e tritare finemente 2 spicchi d'aglio. Lavare una manciata di prezzemolo. Tagliare a pezzi un galletto  pulito e vuotato di circa 2 kg.
    Passare le zampe sulla fiamma per poter togliere facilmente la pelle a scaglie di cui sono ricoperte.
    In una casseruola, a fiamma moderata, mettere le carote, il porro, la cipolla, il prezzemolo e le zampe.
    Aggiungere mezza foglia di alloro e un pizzico di timo. Bagnare con 3 decilitri di acqua.
    Far cuocere a leggero bollore per 30 minuti.
    Alla fine, nel recipiente, deve rimanere circa un decilitro di liquido.
    Far rinvenire nello strutto i pezzi di galletto in una casseruola su fuoco abbastanza forte.
    Toglierli. Al loro posto mettere le rimanenti carote, gli scalogni e l'aglio.
    Abbassare il fuoco. Lasciar imbiondire per 10 minuti.
    Rimettetevi i pezzi di galletto. Spolverizzare con un cucchiaio da minestra colmo di farina.
    Mescolare. Bagnare con il brodo passato al colino e un decilitro di Riesling.
    Aggiungere un rametto di timo e un pizzico di noce moscata grattugiata.
    Condire con sale e pepe. Coprire. Far cuocere a fuoco lento per un'ora, se l'animale non ha più di 18 mesi, o per 2 ore, se esso è vecchio e con carne dura.
    Spremere mezzo limone per ricavarne il succo. In una ciotola mescolare un tuorlo d'uovo con 100 gr. di panna fresca.  Quando il pollo è cotto, ritirare i pezzi e disporli nel piatto di portata.
    Fuori dal fornello legare la salsa con il composto della ciotola. Aggiungervi il succo di un limone e un centilitro di acquavite di prugne. Coprire il pollo al momento di servire.
    
Nota di Courtine
    
Si potrà accompagnare questo piatto con della pasta fresca. Con il galletto al vino bianco Maigret beve del Riesling.  
Loggato
Non sto invecchiando, sto diventando vintage.
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideNetturbino delle Quattro Dimensioni

Responsabile Area DB

*

Responsabile area:
Libri->Fantascienza
Libri->Gialli
Libri->Spy Story
Visualizza collane curate
Offline  Msg:3152



Arciere di Corte.
Copertina Preferita

Sta esplorando Venere
62.5 %
GRENUILLE
UM NCC 1789-A
Sta esplorando Venere


Profilo
Re:Ricette
« Rispondi #2 data: 21 Gennaio 2014, 23:34:51 »
Cita

Questa è di Nero Wolfe, anche se chi cucina è Fritz.

Tratta da "La scatola rossa"

Omelette ai funghi e mandorle
    

    l noce di burro al dragoncello (vedi nota) - 1/2 cucchiaino di scalogno tritato 20. funghetti - 4 cucchiai di burro - 1/3 di tazza di mandorle sgusciate - 4 uova - 2 cucchiai di vino bianco secco - 2 cucchiai di panna - sale e pepe appena macinato quanto basta - prezzemolo (o crescione)

  
Sciogliete il burro al dragoncello in una padella, aggiungete lo scalogno tritato e fatelo rosolare finché non diventa trasparente. A parte, fate rosolare le cappelle dei funghi in 2 cucchiai di burro; finché non si riducono di volume perdendo gran parte della loro acqua, quindi scolatele e lasciatele da parte. Pulite il tegame con uno strofinaccio, poi usando lo stesso tegame, rosolate anche le mandorle nei rimanenti 2 cucchiai di burro; finché nan diventano dorate e infine lasciatele da parte a scolare. Sbattete le uova in un recipiente per l o 2 minuti.
    Aggiungete il vino, la panna, sale e pepe è frullate finché non diventano schiumose. Scaldate di nuovo lo scalogno e versate le uova, rimescolando con un movimento circolare e badando che non attacchino.
    Prima che le uova si rapprendano completamente, aggiungete le mandorle e metà dei funghi. Arrotolate l'omelette con una forchetta e posatela poi su un piatto caldo. Guarnite con i rimanenti funghi e il prezzemolo.

  
Nota. Si può ottenere il burro al dragoncello mescolando 2 cucchiai di burro con 1;.1. di cucchiaino di foglie di dragoncello secche, lasciando poi macerare per almeno 30 minuti.
Loggato
Non sto invecchiando, sto diventando vintage.
Pagine: [1] Page Top RispondiAbilita NotificaStampa
Home Forum | UraniaMania Forum... | Generico | Discussione: Ricette «prec succ»
Vai in:


Login con username, password e durata della sessione