COMMUNITY di UraniaMania

Vai in fondo alla pagina
 
 
Urania Mania - Torna alla HomePage Home di UraniaMania Benvenuto Visitatore. Per favore Login oppure Registrati. 20 Novembre 2018, 01:28:57
Indice del ForumCercaLoginRegistrati
Home Forum | UraniaMania Forum... | Generico | Discussione: Morgan e la missione senza fine «prec succ»
Pagine: [1] Rispondi
  Autore  Discussione: Morgan e la missione senza fine  (letto 1114 volte)
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideGuru Eccelso del Sovrano ordine di Chtorr

Supervisore

*

Responsabile area:
Libri
Visualizza collane curate
Offline  Msg:749



W UraniaMania!!!
Copertina Preferita

Sta esplorando Titano
59.6 %
ICARO
UM NCC 1041-A
Sta esplorando Titano
(Sat. di Saturno)


Profilo
Morgan e la missione senza fine
« data: 13 Dicembre 2011, 11:33:21 »
Cita

Una gentile nuova iscritta, Mitty, mi chiede informazioni sul romanzo -  Morgan e la missione senza fine - di Isaac Asimov. Sinceramente non l'ho mai sentito. Qualcuno può dare qualche informazione in merito, eventualmente dove trovarlo e comprarlo.
Victory
Loggato
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3198



La spedizione della Va Flotta sta ancora cercando


Sta esplorando Plutone
57.1 %
FAR STAR
UM NCC 1273-A
Sta esplorando Plutone


Profilo
Re:Morgan e la missione senza fine
« Rispondi #1 data: 13 Dicembre 2011, 12:50:19 »
Cita


Citazione da: victory il 13 Dicembre 2011, 11:33:21

Una gentile nuova iscritta, Mitty, mi chiede informazioni sul romanzo -  Morgan e la missione senza fine - di Isaac Asimov. Sinceramente non l'ho mai sentito. Qualcuno può dare qualche informazione in merito, eventualmente dove trovarlo e comprarlo.
Victory


Nemmeno io e nemmeno ricordo più il film (sarà l'età) Ma sinceramente non mi sembra la poesia di Asimov

w.
« Ultima modifica: 13 Dicembre 2011, 12:52:14 di waferdi » Loggato
********************************************
Tradotti: 'Fratello della Nave' di Aliette De Bodard; 'Veritas' di Robert Reed; 'La Stanza delle Anime Perdute' della Rusch. Co-traduttore di 'Santiago' di Resnick; in solitario di 'Oggi sono Paul' di Shoemaker (concorrente al Premio Nebula), di prossima pubblicazione. Appena pubblicato un racconto della Rusch: Base di Settore: Venice.
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3198



La spedizione della Va Flotta sta ancora cercando


Sta esplorando Plutone
57.1 %
FAR STAR
UM NCC 1273-A
Sta esplorando Plutone


Profilo
Re:Morgan e la missione senza fine
« Rispondi #2 data: 13 Dicembre 2011, 12:59:03 »
Cita


MI SA DI BUFALA.
w.


"Morgan e la missione senza fine" - Urania
(categoria: " Vita Quotidiana ")
Morgan conosceva quasi a memoria quella rotta, riconosceva la vegetazione e il suo colore rossastro, gli era sempre piaciuto quel colore, ma sempre più spesso ultimamente gli appariva sempre più monotono. Come poteva essere paragonato ai colori caldi della Terra? “La Terra… Sono contento di tornare presto sulla Terra” pensò.
Vide in lontananza un’astronave in procinto di decollare e pensò alle mattinate di sole nel giardino di casa sua. Morgan era uno straniero in un paese che somigliava a tanti altri, aveva già dimenticato il nome che aveva preso prima di Morgan, Morgan gli era piaciuto subito, ci si era affezionato, gli sembrava che con quel nome gli altri fossero disposti a volergli più bene, ad essere meno diffidenti nei suoi confronti.
Guardò la pianura che si stendeva davanti ai suoi occhi, era tutta punteggiata di fuochi, cercò di immaginare le abitudini degli abitanti di quel pianeta, in quel momento erano solo punti luminosi, lontani, si chiese se tutti quegli esseri giunti dagli angoli più remoti della Galassia avessero dei ricordi, si chiese anche se i loro ricordi assomigliassero ai suoi, un padre e una madre, un pranzo alla domenica, le partite di calcio, le feste di Natale…tutti loro, da qualunque pianeta provenissero, avevano una direzione, tutti volevano arrivare da qualche parte.
Morgan aveva affrontato missioni ben più pericolose di questa, non aveva timore per la propria vita ma per qualcosa che aveva dentro di lui, qualcosa che era nato improvvisamente nelle notte in cui non riusciva a prendere sonno, non si sentiva più all’altezza dei compiti che gli venivano affidati, si sentiva più debole, insicuro, distratto.
Ora c’era qualcosa che non aveva previsto, che non aveva imparato nei lunghi periodi di addestramento sulla Terra, qualcosa che non era scritto nei manuali di sopravvivenza, ne nelle tecniche di difesa o in quelle in cui lui era il migliore, quelle in cui riusciva a infiltrarsi nelle file del nemico e di vivere come uno di loro immaginando un’altra vita, una vita precedente a quella; era stato addestrato secondo un programma da qualunque altro terrestre impiegato in missioni di quel tipo, eppure negli ultimi mesi aveva paura, paura di abituarsi a quella zona neutra dell’esistenza, sentiva la mancanza dei suoi compagni di equipaggio con cui poteva parlare di cose normali, senza pensare alle conseguenze, alle responsabilità verso il genere umano.
Lentamente andò alla deriva verso sud est, era senza una guida e senza un equipaggio, era solo, quando gli avevano proposto di partire per quella missione non aveva esitato, avrebbe potuto evitare ma non lo aveva fatto, adesso non era come le altre volte, aveva un motivo in più, e non era soltanto la salvezza del suo pianeta, si trattava della sua salvezza, qualcosa che riguardava solo lui e nessun altro.
Una volta nel corso delle sue prime missioni Morgan guardava le stelle come se fossero presenze a lui familiari, si sentiva a suo agio lassù, così lontano da casa, adesso invece si sentiva un intruso, fino ma quel momento Morgan sentiva di essere solo nell’Universo, aveva l’impressione che nessuno fosse più solo di lui, si sentiva come una specie di superstite ma ora era sicuro che quei piccoli segnali provenissero da un mondo conosciuto, era una speranza, era tutto quello che aveva.
Non aveva più notizie dalla Terra, non sapeva più niente, Morgan camminava per le strade senza capire nulla, non sapeva cosa sarebbe accaduto ma soprattutto non sapeva cosa avrebbe detto o fatto, non appena aveva potuto si era nascosto uno strato di pelle e lo aveva nascosto sotto il letto, aveva cambiato nome ancora una volta.
Morgan si era spinto troppo lontano dalla Terra, pensava che non sarebbe più tornato, era perduto, era perduto per sempre, sorvolò un’antica città morta, poi una sterminata pianura che si stendeva fino all’orizzonte, per sempre, e mentre seguiva i suoi pensieri non si accorse di essere stato colpito, negli ultimi istanti della sua caduta Morgan si rese conto che la sua missione stava per giungere alla fine…
Al suo ritorno sulla Terra Morgan aveva capito che certe amicizie non si poteva scioglierle, che non si poteva disfarle in un sol colpo e talvolta la guerra con chi si era conosciuto bene non era brutta ma al contrario bella e necessaria, però, aveva capito anche di non essere fatto per la guerra…
Loggato
********************************************
Tradotti: 'Fratello della Nave' di Aliette De Bodard; 'Veritas' di Robert Reed; 'La Stanza delle Anime Perdute' della Rusch. Co-traduttore di 'Santiago' di Resnick; in solitario di 'Oggi sono Paul' di Shoemaker (concorrente al Premio Nebula), di prossima pubblicazione. Appena pubblicato un racconto della Rusch: Base di Settore: Venice.
AgenteD


Collezionista

*

Offline  Msg:358



W UraniaMania!!!



Profilo
Re:Morgan e la missione senza fine
« Rispondi #3 data: 13 Dicembre 2011, 16:00:00 »
Cita


Citazione da: victory il 13 Dicembre 2011, 11:33:21

Una gentile nuova iscritta, Mitty, mi chiede informazioni sul romanzo -  Morgan e la missione senza fine - di Isaac Asimov. Sinceramente non l'ho mai sentito. Qualcuno può dare qualche informazione in merito, eventualmente dove trovarlo e comprarlo.
Victory


... Forse dall'Antologia "Il Meglio di X-Factor"?
Loggato
marben


Visitatore


 

E-Mail
Re:Morgan e la missione senza fine
« Rispondi #4 data: 13 Dicembre 2011, 17:43:42 »
Cita

Qualunque cosa sia non è di Asimov, statene pur certi.
Loggato
lidiadiblasio


Uraniofilo

*

Offline  Msg:1



W UraniaMania!!!



Profilo
Re:Morgan e la missione senza fine
« Rispondi #5 data: 07 Dicembre 2014, 22:34:20 »
Cita

anche se il post è molto datato, cerco anch'io "Morgan e la missione senza fine"... qualcuno sa dove poterlo acquistare? sto cercando nel web ma sembra impossibile trovarne una copia, anche usata...!

ps. il titolo del meraviglioso film con questo testo in monologo con la voce di Lo Cascio è "Luce dei miei occhi" di Giuseppe Piccioni.
per gli amanti posto il link dello streaming http://www.nowvideo.at/video/c117328958e48
un film che rivedrei altre mille volte.. ciaoo
Loggato
Pagine: [1] Page Top RispondiAbilita NotificaStampa
Home Forum | UraniaMania Forum... | Generico | Discussione: Morgan e la missione senza fine «prec succ»
Vai in:


Login con username, password e durata della sessione