COMMUNITY di UraniaMania

Vai in fondo alla pagina
 
 
Urania Mania - Torna alla HomePage Home di UraniaMania Benvenuto Visitatore. Per favore Login oppure Registrati. 19 Novembre 2018, 13:07:31
Indice del ForumCercaLoginRegistrati
Home Forum | La Fantascienza e gli altri generi... | Autori di Fantascienza | Discussione: Philip Jos√© Farmer ¬ęprec succ¬Ľ
Pagine: 1 [2] 3 Rispondi
  Autore  Discussione: Philip Jos√© Farmer  (letto 3749 volte)
Vedi il profilo utente


Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3440



A noble spirit embiggens the smallest man.
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Venere
99.5 %
UMMAGUMMA
UM NCC 3325-A
Sta viaggiando verso Venere


Profilo
Re:Philip José Farmer
« Rispondi #15 data: 09 Agosto 2011, 19:27:12 »
Cita

Ne "Il favoloso mondo di P.J.F."(Narrativa di anticipazione-Nord) Farmer intoduce una o piu storie (adesso non ricordo...non l'ho ancora letto!) dicendo che sono caratterizzate dal fatto di usare personaggi creati da altri e/o firmandosi con pseudonimi che altro non sono che personaggi di famosi racconti/romanzi di SF.
Loggato
******************************************************************************************
Sto leggendo e
ansible

Membro del Club: La Tana del TrifideGrande Accattone dei Cieli

Collezionista

*

Offline  Msg:875



Dum Vivimus Vivamus!


Sta esplorando Iapetus
0.0 %
FRANK ZAPPA
UM NCC 70-A
Sta esplorando Iapetus
(Sat. di Saturno)


Profilo E-Mail
Re:Philip José Farmer
« Rispondi #16 data: 10 Agosto 2011, 16:19:18 »
Cita


Citazione da: Arne Saknussemm il 09 Agosto 2011, 19:27:12

Ne "Il favoloso mondo di P.J.F."(Narrativa di anticipazione-Nord) Farmer intoduce una o piu storie (adesso non ricordo...non l'ho ancora letto!) dicendo che sono caratterizzate dal fatto di usare personaggi creati da altri e/o firmandosi con pseudonimi che altro non sono che personaggi di famosi racconti/romanzi di SF.

Ciao Arne,
nell'opera che tu citi, i racconti in questione sono 3:
  • Il vulcano, sotto lo pseudonimo di Paul Chapin protagonista del romanzo di Rex Stout La lega degli uomini spaventati.
  • Il problema del ponte delicato, sotto lo pseudonimo di Harry Manders personaggio della serie di romanzi di E.W. Hornung dedicati alla figura di Raffles, il ladro gentiluomo.
  • Il Fantasma delle fogne, sotto lo pseudonimo di Rod Keen personaggio del romanzo The Abortion: A Historical Romance, di Richard Brautigan.
nessuno di loro è un personaggio di un racconto/romanzo di SF.

L'antologia è di godibile lettura, rimarchevole il racconto Riverworld, seconda uscita del ciclo del fiume, una storia a se stante che può essere letta anche senza conoscere il ciclo stesso, l'incontro di due personaggi storici diversissimi ( al lettore scoprire quanto) tra loro crea una catena di eventi che culmina in un finale fulminante e amarissimo.
Un saluto da ansible
Loggato
Vorrei che tutti leggessero, non per diventare letterati o poeti, ma perch√© nessuno sia pi√Ļ schiavo (G.Rodari)
Vedi il profilo utente


Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3440



A noble spirit embiggens the smallest man.
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Venere
99.5 %
UMMAGUMMA
UM NCC 3325-A
Sta viaggiando verso Venere


Profilo
Re:Philip José Farmer
« Rispondi #17 data: 10 Agosto 2011, 16:35:12 »
Cita

Grazie Ansible, sempre precisissimo !

Loggato
******************************************************************************************
Sto leggendo e
marben


Visitatore


 

E-Mail
Re:Philip José Farmer
« Rispondi #18 data: 10 Agosto 2011, 18:20:37 »
Cita

Queste operazioni erano tipiche di Farmer. Lui riprendeva temi e personaggi dai vari generi letterari e li mischiava anche con personaggi storici (esempio pi√Ļ clamoroso proprio il Ciclio d√¨i Riverworld). Tra le riscritture farmeriane c'√® n'√® una che si addice particolarmente ad Arne: Il diario segreto di Phileas Fogg, che rivisita (a modo suo) Il giro del mondo in ottanta giorni di Verne! Altre rivisitazioni/riscritture famose sono quelle di Tarzan e di Doc Savage.

Due chiucchiaini da caffè di ansarben al giorno tolgono tutti i dubbi (fantascientifici).
Loggato
Vedi il profilo utente


Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3440



A noble spirit embiggens the smallest man.
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Venere
99.5 %
UMMAGUMMA
UM NCC 3325-A
Sta viaggiando verso Venere


Profilo
Re:Philip José Farmer
« Rispondi #19 data: 10 Agosto 2011, 18:59:46 »
Cita


Citazione da: marben il 10 Agosto 2011, 18:20:37

c'è n'è una che si addice particolarmente ad Arne: Il diario segreto di Phileas Fogg, che rivisita (a modo suo) Il giro del mondo in ottanta giorni di Verne!


Fantastico !! Lo voglio !! Ma credo sia diffiiiicile da trovare ! ...


Citazione da: marben il 10 Agosto 2011, 18:20:37

Due chiucchiaini da caffè di ansarben al giorno tolgono tutti i dubbi (fantascientifici).


A settembre iniziero' la terapia...
Loggato
******************************************************************************************
Sto leggendo e
marben


Visitatore


 

E-Mail
Re:Philip José Farmer
« Rispondi #20 data: 10 Agosto 2011, 19:23:09 »
Cita


Citazione da: Arne Saknussemm il 10 Agosto 2011, 18:59:46


Citazione da: marben il 10 Agosto 2011, 18:20:37

c'è n'è una che si addice particolarmente ad Arne: Il diario segreto di Phileas Fogg, che rivisita (a modo suo) Il giro del mondo in ottanta giorni di Verne!


Fantastico !! Lo voglio !! Ma credo sia diffiiiicile da trovare ! ...


Citazione da: marben il 10 Agosto 2011, 18:20:37

Due chiucchiaini da caffè di ansarben al giorno tolgono tutti i dubbi (fantascientifici).


A settembre iniziero' la terapia...


Non credo sia particolarmente raro, i nostri venditori ne hanno diverse copie intorno ai 4 euri.
L'ansarben è molto potente e non bisogna superare le dosi consigliate, può dare seri effetti collaterali.
Loggato
PabloE


Collezionista

*

Offline  Msg:1042



Mors mea tacci tua.
Copertina Preferita


Profilo E-Mail
Re:Philip José Farmer
« Rispondi #21 data: 10 Agosto 2011, 19:41:52 »
Cita


Citazione da: marben il 10 Agosto 2011, 19:23:09

L'ansarben è molto potente e non bisogna superare le dosi consigliate, può dare seri effetti collaterali.


Iperconoscenzemia fantascientifica
Loggato
marben


Visitatore


 

E-Mail
Re:Philip José Farmer
« Rispondi #22 data: 10 Agosto 2011, 19:56:58 »
Cita


Citazione da: PabloE il 10 Agosto 2011, 19:41:52


Citazione da: marben il 10 Agosto 2011, 19:23:09

L'ansarben è molto potente e non bisogna superare le dosi consigliate, può dare seri effetti collaterali.


Iperconoscenzemia fantascientifica


Potresti trovarti a recitare la bibliografia di Robert Silverberg (circa 900 titoli..) mentre sei nell'intimità con la tua ragazza... ...fortemente sconsigliato...
Loggato
ansible

Membro del Club: La Tana del TrifideGrande Accattone dei Cieli

Collezionista

*

Offline  Msg:875



Dum Vivimus Vivamus!


Sta esplorando Iapetus
0.0 %
FRANK ZAPPA
UM NCC 70-A
Sta esplorando Iapetus
(Sat. di Saturno)


Profilo E-Mail
Re:Philip José Farmer
« Rispondi #23 data: 10 Agosto 2011, 23:31:59 »
Cita


Citazione da: marben il 10 Agosto 2011, 18:20:37

Queste operazioni erano tipiche di Farmer. Lui riprendeva temi e personaggi dai vari generi letterari e li mischiava anche con personaggi storici (esempio pi√Ļ clamoroso proprio il Ciclio d√¨i Riverworld). Tra le riscritture farmeriane c'√® n'√® una che si addice particolarmente ad Arne: Il diario segreto di Phileas Fogg, che rivisita (a modo suo) Il giro del mondo in ottanta giorni di Verne! Altre rivisitazioni/riscritture famose sono quelle di Tarzan e di Doc Savage.

Due chiucchiaini da caffè di ansarben al giorno tolgono tutti i dubbi (fantascientifici).

Aumentiamo la dose...
Nel romanzo Pianeta d'aria, il protagonista è Ismaele, l'unico sopravvissuto del Pequod, la baleniera affondata da Moby Dick.

Nel racconto Il dannato figlio della giungla impasticcato PJF ci presenta un Tarzan alternativo, come uscito dalla penna di William S. Burroughs invece di Edgar Rice Burroughs.

Il racconto The Many Dooms of Harold Hall, ancora inedito in Italia, è stato scritto sotto lo pseudonimo di Charlotte Corday-Marat, faccio notare che Charlotte Corday fu la donna che uccise Jean-Paul Marat, PJF ha usato lo pseudonimo come divertissement.

Intricatissima la storia di un altro racconto inedito, The Impotency of Bad karma, sotto lo pseudonimo di Cordwainer Bird, nel quale PJF parodiava diversi autori di SF tra i quali Barry Malzberg che non gradì molto la cosa. Successivamente PJF riscrisse il racconto inserendo al posto di Malzberg altri due autori:
G.C. Alldrab (J. G. Ballard) and William Rubboys (Anthony Burgess). Da notare che Cordwainer Bird è lo pseudonimo utilizzato da Harlan Ellison nei credits per dissociarsi da produzioni cinematografiche e/o televisive che non soddisfano i suoi standards. PJF chiese a H.E. il permesso di utilizzarlo e lo ottenne senza problemi.

Un saluto da ansible


« Ultima modifica: 10 Agosto 2011, 23:33:00 di ansible » Loggato
Vorrei che tutti leggessero, non per diventare letterati o poeti, ma perch√© nessuno sia pi√Ļ schiavo (G.Rodari)
marben


Visitatore


 

E-Mail
Re:Philip José Farmer
« Rispondi #24 data: 11 Agosto 2011, 09:24:18 »
Cita

Un'altro chiucchiaino di ansarben e poi basta, senn√≤ si superano le dosi consigliate....tra gli effetti collaterali pu√≤ esserci anche l'irrefrenabile impulso a telefonare nel cuore della notte ai produttori del meraviglioso farmaco per saperne di pi√Ļ...effetto altamento sgradito ai suddetti produttori...
Tra le altre rielaborazioni di Farmer c'√® perfino Il mago di Oz. Oltre a scrivere romanzi basati su Tarzan e Doc Savage, Farmer ne ha scritto pure le biografie, come fossero personaggi reali...e ne traccia la genealogia e i rapporti di parentela con una miriade di personaggi di finzione...si tratta del sistema Wold Newton family: un meteorite caduto nella cittadina di Wold Newton nel 1795 (fatto realmente accaduto) era radioattivo e aveva causato mutazioni genetiche nei passeggeri di una carrozza che passava di l√¨...tra la progenie di queste persone c'erano appunto Tarzan, Doc Savage, Sherlock Holmes...ed un mucchio di altri personaggi di finzione, tra cui james Bond, Arsenio Lupin, Nero Wolfe etc etc. L'originaria famiglia Wold Newton di Farmer √® stata ampliata ed espansa da altri fino a diventare un vero e proprio universo meta-letterario che connette (non necessariamente con rapporti di parentela) una miriade di personaggi e mondi di finzione in un sistema altamente strutturato. Ci sono stati scritti su almeno un paio di libri e parecchi articoli...per Farmer era sicuramente un modo di rendere omaggio a quella letteratura pulp che tanto lo aveva affascinato da ragazzino e da cui ha sempre tratto costante ispirazione, mescolandola con le pi√Ļ "serie" tematiche che provenivano dalle sue non banali conoscenze di etnologia e religioni ma anche di biologia e psicologia. La narrativa di Farmer, infatti, √® piena zeppa di strani rapporti di parentela, bizzari sistemi riproduttivi e il sacro, rivisitato in chiave materialistica/speculativa √® quasi una ossessione per Farmer. Ges√Ļ Cristo, o qualcuno che ci somiglia molto, appare pi√Ļ di una volta nei libri di Farmer...
Per oggi mi fermo qui, tra l'altro mi devo sciroppare l'indice dell'ultimo Millemondi...BYE.
Loggato
AgenteD


Collezionista

*

Offline  Msg:358



W UraniaMania!!!



Profilo
Re:Philip José Farmer
« Rispondi #25 data: 11 Agosto 2011, 10:53:47 »
Cita

Però... veramente FORTE l'ansarben... Ho cominciato anch'io la cura!
Loggato
marben


Visitatore


 

E-Mail
Re:Philip José Farmer
« Rispondi #26 data: 11 Agosto 2011, 11:54:56 »
Cita


Citazione da: AgenteD il 11 Agosto 2011, 10:53:47

Però... veramente FORTE l'ansarben... Ho cominciato anch'io la cura!


Si può combinare anche con il pullenex o il bibliox per una terapia d'urto. Consultare prima il proprio medico.
« Ultima modifica: 11 Agosto 2011, 12:02:04 di marben » Loggato
DarkHorseman


Visitatore


 

E-Mail
Re:Philip José Farmer
« Rispondi #27 data: 26 Agosto 2011, 12:56:37 »
Cita

Arieccomi fresco fresco di vacanza.....

Per quanto riguarda le somiglianze (o presunte tali) fra il ciclo del fiume e una famosa storia di king mi riferivo alla torre nera....infatti:

- in entrambe c'è un gruppo di persone che deve raggiungere una torre che svelerà un mistero

- in entrambi si parla di ka (nel caso di king anche di ka-tet)

- entrambe le opere si dicono ispirate dalla poesia "roland alla torre nera giunse" di Robert Browning che è anche riportata nei libri del fiume

- in entrambe le opere l'autore fa la sua comparsa nella storia, nella torre nera in qualità di deus ex machina, nel ciclo del fiume come personaggio vero e proprio

Sapendo inoltre che king è o cmq è stato un gran lettore di fantascienza (uno dei suoi libri preferiti è "la porta sull'estate") non credo proprio che siano coincidenze......
« Ultima modifica: 08 Settembre 2011, 00:19:11 di DarkHorseman » Loggato
and


Collezionista

*

Offline  Msg:383







Profilo
Re:Philip José Farmer
« Rispondi #28 data: 02 Agosto 2012, 12:44:52 »
Cita

Dunque Fanucci ripropone l'intero Ciclo del fiume in edizione economica, ed io mi rivolgo ai massimi esperti di FS in Italia, nonch√® accaniti consumatori di droga Anspullo (ex Arsarben )di contrabbando   per chiedere un parere.

Ho iniziato qualche tempo fa 'Il sole nero', non mi √® piaciuto per niente, tanto che l'ho abbandonato dopo 50 pagine perch√® non mi piace lo stile avventuroso tipo Tschai di Vance:  il ciclo del fiume √® di quel genere?
Chiedo perchè, al contrario, ho adorato il ciclo della Torre Nera di King, con cui il suddetto pare abbia delle somiglianze.
Loggato
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideGrande Accattone dei Cieli

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3131



Lettore di FS
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Mercurio
69.8 %
STAR QUEEN
UM NCC 1791-A
Sta viaggiando verso Mercurio


ProfiloWWW
Re:Philip José Farmer
« Rispondi #29 data: 02 Agosto 2012, 16:32:05 »
Cita

Il ciclo del Fiume √® senz'altro ricco di avventura, ma in un certo senso riproduce sul misterioso pianeta del Fiume gli stessi pregi e difetti dell'umanit√† che si √® evoluta sulla Terra, mostrando in scala pi√Ļ piccola i conflitti per il potere e la ricerca delle risorse (pur trovandosi su un mondo che praticamente non ha risorse).
Inoltre, tema ricorrente in molte opere di Farmer, c'è la ricerca di dare un senso all'aldilà, e in questo ciclo si ipotizza che l'umanità diventi una sorta di immenso reality-show a uso e consumo di dei superpotenti.
Io te lo consiglio caldamente.
Loggato
Sto leggendo "Il potere" di A. Vietti
Pagine: 1 [2] 3 Page Top RispondiAbilita NotificaStampa
Home Forum | La Fantascienza e gli altri generi... | Autori di Fantascienza | Discussione: Philip Jos√© Farmer ¬ęprec succ¬Ľ
Vai in:


Login con username, password e durata della sessione