COMMUNITY di UraniaMania

Vai in fondo alla pagina
 
 
Urania Mania - Torna alla HomePage Home di UraniaMania Benvenuto Visitatore. Per favore Login oppure Registrati. 13 Novembre 2018, 03:15:41
Indice del ForumCercaLoginRegistrati
Home Forum | La Fantascienza e gli altri generi... | Autori di Fantascienza | Discussione: James Graham Ballard «prec succ»
Pagine: [1] 2 Rispondi
  Autore  Discussione: James Graham Ballard  (letto 2431 volte)
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4517



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
James Graham Ballard
« data: 01 Giugno 2011, 12:09:08 »
Cita

Secondo la bio/bibliografia presente su wikipedia, James Graham Ballard fu fortemente ispirato dalla pittura surrealista ed io sono fortemente d'accordo con questa affermazione: in quasi tutti i suoi scritti, infatti, si riesce a scorgere l'influenza del movimento ed il predominare di temi ed argomenti relativi all'amore, alla follia, all'abbattimento delle convenzioni sociali e soprattutto alla rivelazione dei meccanismi inconsci del pensiero fanno si che Ballard possa a tutti gli effetti essere ricondotto allo stesso filone che ispirò l'arte di Mirò e Magritte.
Si può dire che Ballard sia stato uno dei primi autori da me "recuperati" nel corso degli anni: dalle prime deludenti letture di "Vento dal nulla" e "Terra bruciata", passando per la lettura di antologie/capolavoro come "Il gigante annegato" ed "I segreti di Vermilion Sands", la mia opinione su di lui è mutata al punto che oggi lo considero non soltanto uno dei miei autori preferiti in assoluto, ma anche forse l'unico scrittore di SF che sia riuscito davvero a trascendere i canoni del genere, creando brani che sono vera e propria poesia, vera e propria letteratura.
Il punto di forza di Ballard, a mio avviso, è rappresentato dal suo linguaggio fortemente visivo e ricercato, in grado non solo di descrivere alla perfezione gli apocalittici scenari di devastazione e rovina in cui si muovono i suoi personaggi, ma anche di rendere tangibile i loro pensieri, per quanto alienati e folli possano essere. La potenza espressiva di questo suo linguaggio gli ha valso sostanzialmente la facoltà di riuscire a rendere quasi poesia in prosa argomenti tutt'altro che poetici come l'immagine di un gigantesco cadavere che si decompone su una spiaggia (Il gigante annegato) o quella di una folle carneficina di famiglia i cui membri si aggrediscono tra loro in preda alla pazzia (Riunione di famiglia).
Ma quello che a Ballard è riuscito meglio di ogni altro autore di SF in assoluto è stato il delicato compito di rendere comprensibile e tangibile il più sfuggente degli elementi e cioè il tempo: non soltanto nelle sue prime opere Ballard ha saputo rendere visibile il tempo immaginando folli sconvolgimenti del suo scorrere (Il tempo di guasta, Controtempo, Il signor F è il signor F), ma è alresì riuscito anche ad ipotizzare vere e proprie catastrofi dovute all'annullamento del tempo (L'uomo luminoso o La foresta di cristallo), a creare storie di straordinaria poesia in cui è evidente la soggettività del tempo (Il giardino del tempo) ed a raccontare possibili scenari di evoluzione dell'uomo e delle creature terrestri in modo tale da sviluppare nuovi organi sensoriali in grado di "vedere" il tempo (Le voci del tempo).
L'altra tematica predominante nei suoi scritti è la caducità dell'uomo ed il generale senso di sfiducia sulle sue reali possibilità di conseguire obiettivi duraturi o anche semplicemente di riuscire a confrontarsi con un cosmo incomprensibile.
Mentre i personaggi di Stanislaw Lem accumulano dati inutili che servono solo a dimostrare l'incapacità umana di stabilire un contatto con tutto ciò che è alieno, i personaggi di Ballard si limitano ad impazzire ed a cercare nel loro inconscio una fuga da una realtà che rappresenta la negazione di tutto ciò in cui hanno sempre creduto. Secondo la filosofia di Ballard il programma spaziale di esplorazione del cosmo è solo il primo passo verso un generale decadimento della civiltà provocato dalla scoperta di un universo troppo vasto per essere compreso o accettato ed è per questo che gran parte delle sue storie sono ambientate in scenari di devastazione in cui le vestigia della civiltà spaziale appaiono quasi dei monumenti all'umana follia che non ha saputo prevedere o arginare la catastrofe per tempo e gli stessi astronauti, pionieri di questa nuova forma di pazzia, sono visti non già come eroi, ma quasi come le prime inconsapevoli vittime di un morbo destinato a contagiare ed a sconvolgere tutta l'umanità.
Ma se il linguaggio di Ballard è il suo punto di forza che gli consente di creare piccoli capolavori quando egli ci regala le sue terrificanti ed apocalittiche visioni del mondo futuro, esso rappresenta al contempo (a mio avviso) anche il suo principale punto di debolezza: laddove la sua prosa ricercata risulta efficace in storie di breve respiro, essa risulta invece pesante, monotona e ripetitiva quando la trama si allunga, al punto che è davvero difficile riuscire a conciliare il gradimento per il Ballard romanziere rispetto al Ballard scrittore di racconti.
In conclusione di questa breve ed assolutamente inesaustiva presentazione di Ballard, vorrei consigliare a tutti le seguenti letture che rappresentano a mio avviso il fior fiore della sua produzione.
  • La doppia antologia "Passaporto per l'eternità" / "Essi ci guardano dalle torri". Strafalcioni editoriali a parte contiene molte storie davvero memorabili tra cui "Il tempo si guasta", il cui titolo è erroneamente invertito con quello di "Tredici verso Centauro".
  • Le raccolte "Il gigante annegato", "Incubo a quattro dimensioni", "Gli scultori di nuvole", "La zona del disastro", "Ora zero" ed "I segreti di Vermilion Sands" (Fanucci)
  • I romanzi "Deserto d'acqua" e "Condominium"
Per una lettura "guidata" dei suoi racconti vi propongo invece la mia recensione-fiume che trovate in appendice a questo mio e-book che ripercorre la carriera del Ballard narratore nelle sue varie apparizioni italiane.
A voi la parola
Loggato
Sto e-leggendo
I figli della follia - J. SOHL

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
marben


Visitatore


 

E-Mail
Re:James Graham Ballard
« Rispondi #1 data: 02 Giugno 2011, 11:44:29 »
Cita

Io definisco Ballard un "surrealista barocco". È stato uno scrittore molto anomalo nel campo della fs e non amatissimo da tutti, proprio perchè così diverso dai suoi colleghi. Il suo personalissimo modo di scrivere si adattava certamente molto di più al racconto che non al romanzo. Quando tu basi le tue storie soprattutto su bizzarre immagini che sembrano scaturire dagli strati più profondi dello psiche è chiaro che nel romanzo ti perdi un po' per strada. Molti romanzi di Ballard (non tutti) sono infatti piuttosto inconcludenti, spesso sciupando delle bellissime idee di base. Ballard non era granchè bravo nel costruire trame, la sua forza stava in quella sua peculiare scrittura che scavava negli strati più nascosti dell'immaginario. Per questi motivi (trame esili e storie costruite perlopiù su una situazione base in genere alquanto surreale) il romanzo lungo gli riusciva meno bene delle short-stories.
« Ultima modifica: 02 Giugno 2011, 11:46:18 di marben » Loggato
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4517



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
Re:James Graham Ballard
« Rispondi #2 data: 06 Giugno 2012, 11:36:23 »
Cita

Il thread su Ballard langue da troppo tempo.
In attesa di altri contributi/recensioni metto qui il link alla discussione su "Condominium" che, grazie anche ad una serie di OT ben congegnati, sta diventando una vera e propria discussione sulla narrativa di questo straordinario autore.

http://www.uraniamania.com/forum.php?board=9&action=display&threadid=6253&start=0

Inviterei i forumisti a lasciare lì la discussione sul libro e ad inserire qui commenti sulla produzione dell'autore.
Ciao
Loggato
Sto e-leggendo
I figli della follia - J. SOHL

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
AgenteD


Collezionista

*

Offline  Msg:358



W UraniaMania!!!



Profilo
Re:James Graham Ballard
« Rispondi #3 data: 06 Giugno 2012, 12:18:20 »
Cita

  
Citazione da: maxpullo il 01 Giugno 2011, 12:09:08

In conclusione di questa breve ed assolutamente inesaustiva presentazione di Ballard,  


Mi accorgo solo ora di questo post... Altro che breve e assolutamente inesaustiva... è un bellissimo invito alla lettura di Ballard, e per quanto mi riguarda, dopo "Deserto d'acqua",  mi ha fatto venire voglia di leggere altro...

Loggato
PabloE


Collezionista

*

Offline  Msg:1042



Mors mea tacci tua.
Copertina Preferita


Profilo E-Mail
Re:James Graham Ballard
« Rispondi #4 data: 06 Giugno 2012, 20:31:26 »
Cita


Dopo il deludente (giusto per fare il bastian contrario) Deserto d'acqua, spero che la lettura di Vermilion Sands vada meglio
Loggato
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4517



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
Re:James Graham Ballard
« Rispondi #5 data: 06 Giugno 2012, 20:43:46 »
Cita


Citazione da: Andy Dufresne il 06 Giugno 2012, 20:31:26


Dopo il deludente (giusto per fare il bastian contrario) Deserto d'acqua, spero che la lettura di Vermilion Sands vada meglio



Pablo, disgraziato: hai già espresso pareri folli su Tschai e Fluke e ti ho perdonato perchè non sai quel che fai.
Con Le montagne della follia, visto che tu stesso ti fai domande sul tuo giudizio, mi limito a fare spallucce ed a lasciarti con i tuoi crucci (augurati che Azathoth faccia altrettanto)...
Ma se ci sputtani pure Vermilion Sands parte immediatamente una spedizione punitiva e subirai un clisterone galattico di ansarben...
Intendo? (http://www.youtube.com/watch?v=5aFNIA0aKD4)
Loggato
Sto e-leggendo
I figli della follia - J. SOHL

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
wawawa

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

Responsabile Area DB

*

Responsabile area:
Libri->Fantascienza
Visualizza collane curate
Offline  Msg:771



Sono il coccodrillo alieno - ";LA COLAAAAAZIONE";


Sta esplorando Nettuno
95.0 %
BELLEROFONTE
UM NCC 3295-A
Sta esplorando Nettuno


Profilo
Re:James Graham Ballard
« Rispondi #6 data: 07 Giugno 2012, 16:39:58 »
Cita

A me deserto d'acqua è piacuto ma essendo l'unico libro di Ballard che ho letto non posso fare confronti con altre sue opere.

In alcuni passaggi vedevo "L'orrore" di Apocalypse Now.
Loggato
Vedi il profilo utente


Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3440



A noble spirit embiggens the smallest man.
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Venere
99.5 %
UMMAGUMMA
UM NCC 3325-A
Sta viaggiando verso Venere


Profilo
Re:James Graham Ballard
« Rispondi #7 data: 22 Novembre 2012, 19:18:41 »
Cita

In barba alla coda di lettura "sento" che appena finito "La sfera spezzata" "devo" leggere Ballard.

Dopo la brutta esperienza del mio primo approccio a questo autore, avvenuto col deludente "La zona del disastro", sono certo che una seconda brutta esperienza mi allontanerebbe definitivamente da Ballard.

Perciò .... cosa leggere ??
Ho dato una bella lettura al bel post di Maxpullo ed alla sua eccezionale appendice su Ballard (Max... quando tornano in stampa i libri di maxpullo ????) e nonostante mi attirino molto "Condominium" e "Deserto d'acqua", mi sa che per questa volta mi devo orientare sui racconti, che a detta dei più sono la parte migliore della produzione di Ballard.
Una delle antologie urania ?? Quale... "Vermillion sands"?
O andare a spulciare sui 3 volumi contenenti tutti i suoi racconti e "caparmi" i migliori ??
Qualcuno avrebbe voglia di buttare là 10 titoli tra i suoi più bei racconti ??

Qualcuno a caso....
Loggato
******************************************************************************************
Sto leggendo e
Vedi il profilo utente


Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3440



A noble spirit embiggens the smallest man.
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Venere
99.5 %
UMMAGUMMA
UM NCC 3325-A
Sta viaggiando verso Venere


Profilo
Re:James Graham Ballard
« Rispondi #8 data: 22 Novembre 2012, 19:26:35 »
Cita

Ho trovato queste indicazioni ... che dite ??

Le voci del tempo
Controtempo
Il tempo si guasta
Il giardino del tempo
Le voci del tempo
Il giardino del tempo
Essi ci guardano dalle torri
Domani è un milione di anni
Le terre di attesa
Il gigante annegato
Loggato
******************************************************************************************
Sto leggendo e
tehom


Collezionista

*

Offline  Msg:309



W UraniaMania!!!
Copertina Preferita


Profilo
Re:James Graham Ballard
« Rispondi #9 data: 22 Novembre 2012, 20:03:53 »
Cita


Io, per cominciare col botto,  leggerei l'oscar "Incubo a quattro dimensioni" e a seguire il poket Longanesi "Il giorno senza fine", ma io di Ballard adorerei anche i conti della spesa, quindi...
Loggato
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideGrande Accattone dei Cieli

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3130



Lettore di FS
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Mercurio
69.8 %
STAR QUEEN
UM NCC 1791-A
Sta viaggiando verso Mercurio


ProfiloWWW
Re:James Graham Ballard
« Rispondi #10 data: 23 Novembre 2012, 09:49:16 »
Cita

Secondo me anche "Il gigante annegato" contiene molti racconti validi.
Loggato
Sto leggendo "Il potere" di A. Vietti
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4517



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
Re:James Graham Ballard
« Rispondi #11 data: 23 Novembre 2012, 10:29:08 »
Cita

Le migliori raccolte in assoluto:

Incubo a quattro dimensioni
Il gigante annegato
I segreti di Vermilion Sands
Gli scultori di nuvole

A livello di racconti ce ne sono diversi, ma i migliori in assoluto sono Controtempo, Il tempo si guasta e Il leonardo scomparso; gli altri possono essere questione di gusti ma questi non si discutono...
Loggato
Sto e-leggendo
I figli della follia - J. SOHL

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
ansible

Membro del Club: La Tana del TrifideGrande Accattone dei Cieli

Collezionista

*

Offline  Msg:875



Dum Vivimus Vivamus!


Sta esplorando Iapetus
0.0 %
FRANK ZAPPA
UM NCC 70-A
Sta esplorando Iapetus
(Sat. di Saturno)


Profilo E-Mail
Re:James Graham Ballard
« Rispondi #12 data: 23 Novembre 2012, 21:53:29 »
Cita


Citazione da: maxpullo il 23 Novembre 2012, 10:29:08

Le migliori raccolte in assoluto:

Incubo a quattro dimensioni
Il gigante annegato
I segreti di Vermilion Sands
Gli scultori di nuvole

A livello di racconti ce ne sono diversi, ma i migliori in assoluto sono Controtempo, Il tempo si guasta e Il leonardo scomparso; gli altri possono essere questione di gusti ma questi non si discutono...

Discutiamone invece...
Tra le antologie sicuramente:

Incubo a quattro dimensioni
che contiene racconti potentemente evocativi come:
  • Le voci del tempo (il assoluto il mio preferito)
  • Il giardino del tempo
  • Essi ci guardano dalle torri

I segreti di Vermilion Sands
di cui ho particolarmente apprezzato:
  • Il gioco degli schermi (veramente una spanna sopra gli altri)
  • I nubiscultori di Coral D.

La mostra delle atrocità
da leggere tutto quanto, un libro importante perchè segna l'abbandono della SF per una investigazione profonda dell'inconscio usando come figure guida miti moderni quali Marilyn Monroe, Ronald Reagan, JFK... un libro davvero inquietante.

Un saluto da ansible  
« Ultima modifica: 23 Novembre 2012, 21:56:18 di ansible » Loggato
Vorrei che tutti leggessero, non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo (G.Rodari)
PabloE


Collezionista

*

Offline  Msg:1042



Mors mea tacci tua.
Copertina Preferita


Profilo E-Mail
Re:James Graham Ballard
« Rispondi #13 data: 24 Novembre 2012, 13:03:24 »
Cita


Vermilion Sands la considero complessivamente una buona opera, ma per i miei gusti non ricordo nessun racconto che spiccasse sopra gli altri :)
Loggato
Vedi il profilo utente


Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:3440



A noble spirit embiggens the smallest man.
Copertina Preferita

Sta viaggiando verso Venere
99.5 %
UMMAGUMMA
UM NCC 3325-A
Sta viaggiando verso Venere


Profilo
Re:James Graham Ballard
« Rispondi #14 data: 24 Novembre 2012, 18:49:56 »
Cita

Ragazzi, grazie per i consigli: adesso metto insieme questi racconti e mi faccio una scorpacciata di ballard-short stories

Grazie !!!
Loggato
******************************************************************************************
Sto leggendo e
Pagine: [1] 2 Page Top RispondiAbilita NotificaStampa
Home Forum | La Fantascienza e gli altri generi... | Autori di Fantascienza | Discussione: James Graham Ballard «prec succ»
Vai in:


Login con username, password e durata della sessione