COMMUNITY di UraniaMania

Vai in fondo alla pagina
 
 
Urania Mania - Torna alla HomePage Home di UraniaMania Benvenuto Visitatore. Per favore Login oppure Registrati. 13 Novembre 2018, 23:02:46
Indice del ForumCercaLoginRegistrati
Home Forum | La Fantascienza e gli altri generi... | Il Mondo dei Fumetti | Discussione: resuscita Batwoman! «prec succ»
Pagine: [1] Rispondi
  Autore  Discussione: resuscita Batwoman!  (letto 1099 volte)
doralys


Visitatore


 

E-Mail
resuscita Batwoman!
« data: 03 Giugno 2006, 21:14:09 »
Cita

Mi ha incuriosito il titolo di questo articolo:

http://www.fantascienza.com/magazine/notizie/7794/


che ne dite?
Loggato
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideGran Fumettologo
Collezionista

*

Offline  Msg:1044



ci sono più cose in cielo e in terra,Orazio....
Copertina Preferita

Sta esplorando Thebe
4.1 %
BAT NAVE GOTHAM 13
UM NCC 71-A
Sta esplorando Thebe
(Sat. di Giove)


Profilo E-Mail
Re:resuscita Batwoman!
« Rispondi #1 data: 04 Giugno 2006, 12:09:19 »
Cita

Dunque: prima di tutto va specificato che Batwoman non è Bat Girl: la versione classica di quest'ultima è Barbara Gordon, figlia del Commissario, costretta su una sedia a rotelle dal Joker. Oggi Bat Girl è Cassandra Cain, una giovanissima euroasiatica addestrata dal padre criminale alle arti marziali e quasi muta, redenta e " adottata " da Batman ( che il Pipistrello sia anche pedofilo?  >:( >:( >:( >:(   )  ....

Barbara Gordon è diventata poi Oracolo, una espertissima in Informatica che, dalla sua sedia a rotelle, controlla la Sala Operativa di Batman coordinando tutti i componenti della " Bat-famiglia ": Lui, Alfred, Robin, Nightwing, Azrael, Bat Girl, Cacciatrice, Spoiler....

Ciò detto, la leggenda sulla omosessualità di Batman nacque negli anni Cinquanta quando ( cito da Delos) " l'intera industria americana dei fumetti era stata messa sotto accusa da una campagna moralizzatrice guidata dal noto psichiatra Frederic Wertham. Quest’ultimo accusava i comics di essere alla radice di molti comportamenti devianti dei minori, dalla criminalità giovanile alla…..omosessualità!! Oggi le teorie di Wertham sono completamente screditate e la loro scientificità è ritenuta risibile, ma all’epoca furono prese  sul serio e contro i fumetti si scatenò una vera e propria caccia alle streghe. Wertham, in particolare, aveva creduto di ravvisare nelle storie di Batman la rappresentazione di un universo maschile larvatamente gay ( Bruce Wayne, Robin e Alfred che convivono allegramente), e ne aveva denunciato la “ perniciosa “ influenza sui ragazzi.”

Il bello era che  - allora, di conseguenza – tutti o quasi tutti i supereroi sarebbero stati gay, in quanto molti di essi si accompagnavano a patners adolescenti: Freccia Verde, Flash, Aquaman….in realtà la presenza di un ragazzo al fianco di un eroe maggiore aveva tutt’altro significato: era un orientamento editoriale che dava ai ragazzi, a quel tempo i quasi unici fruitori dei fumetti supereroistici, la possibiltà di fantasticare che ognuno di essi sarebbe potuto diventare un piccolo supereroe, sotto la guida “ paterna “ di un eroe maggiore…e ciò ne rafforzava il legame e l’affettività  (economica ) ad un singolo fumetto o ad un gruppo di essi.

( A dire il vero  c'era anche un'altra ragione, sfuggita ai non tecnici e convalidata in parte dagli odierni sviluppi...futuri: si sperava così che in una Continuity eventualmente e fortunosamente  pluriennale, molti anni dopo quei ragazzi avrebbero preso il posto dell'Eroe Maggiore....in effetti Dick Grayson, il primo classico e glorioso Robin, una volta adulto ha vestito il Manto di Batman diverse volte, fino a risolversi d'essere solo ed esclusivamente Nightwing... per tante ragioni...anche psicologiche...ma questa è un'altra storia..)

Parliamo ora di donne e scusate se sembra strano: in verità le figure femminili nella vita di Batman sono un esercito e man mano che il fumetto diventava adulto le situazioni sentimentali ed anche esplicitamente sessuali sono state e sono sempre più numerose: cito solo Talia, la figlia di Ra’s Al Ghul ( il demone ) dalla quale Batman avrà un figlio, Silver St.Cloud, Shondra Kinsolvina e…Catwoman.

Circa poi l’effettiva omosessualità di un personaggio nei Fumetti Supereroistici contemporanei, l’articolo, con una sottile  - forse farisea - vena di sensazionalità scopre... l’acqua calda e non fa altro che adeguarsi ad una MODA CONTEMPORANEA: oltre a numerose situazioni presenti nei fumetti di Alan Moore, ricordo l'inquietante Enigma, ricordo l’adolescente e bellissima rossa Catlin Fairchild dei  cari GEN13... un fumetto particolarmente diffuso fra gli adolescenti di 10-15 anni fa, ricordo una certa tradizione MANGA, ricordo – proprio in Casa DC – la citata poliziotta Montoya, fra i protagonisti della possente GOTHAM CENTRAL, serie vincitrice dell’' Eisner & Harvey Award 2004 quale miglior Fumetto di tale anno, e ricordo soprattutto Apollo e Midnighter di AUTHORITY, il fumetto supereroistico più rivoluzionario di questi tempi…ritirato non per i suoi contenuti  omosessuali ma per quelli…politici!!! Il visionario Warren Ellis ci presenta anche il loro matrimonio…come, nell’altro suo capolavoro TRANSMETROPOLITAN, ripropone diverse situazioni di derivazione omosessuale…e non solo.
« Ultima modifica: 04 Giugno 2006, 22:56:11 di renato » Loggato
doralys


Visitatore


 

E-Mail
Re:resuscita Batwoman!
« Rispondi #2 data: 04 Giugno 2006, 12:58:25 »
Cita

René, come vedi ti ho tirato per i piedi a scrivere un primo articolo sui supereroi... attento che te lo ritrovi piddiefato in libreria virtuale...


aspettiamo la seconda puntata: che automobile ha batman?
come ha influito sulle scelte di design delle grandi case automobilistiche? ecc. ecc...
« Ultima modifica: 04 Giugno 2006, 13:38:51 di doralys » Loggato
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideGran Fumettologo
Collezionista

*

Offline  Msg:1044



ci sono più cose in cielo e in terra,Orazio....
Copertina Preferita

Sta esplorando Thebe
4.1 %
BAT NAVE GOTHAM 13
UM NCC 71-A
Sta esplorando Thebe
(Sat. di Giove)


Profilo E-Mail
Re:resuscita Batwoman!
« Rispondi #3 data: 04 Giugno 2006, 13:49:17 »
Cita

Loggato
doralys


Visitatore


 

E-Mail
Re:resuscita Batwoman!
« Rispondi #4 data: 04 Giugno 2006, 13:54:10 »
Cita

ué! mica te la cavi così!
AR-TI-CO-LO, AR-TI-CO-LO!
Allora se non ha influenzato le Case Produttrici di auto di certo lo ha fatto con Fleming... sembrano tutti aggeggi visti nei film di 007!
Anche un navigatore! se non è fantascienza questa...
vai René sei tutti noi!
Loggato
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideGran Fumettologo
Collezionista

*

Offline  Msg:1044



ci sono più cose in cielo e in terra,Orazio....
Copertina Preferita

Sta esplorando Thebe
4.1 %
BAT NAVE GOTHAM 13
UM NCC 71-A
Sta esplorando Thebe
(Sat. di Giove)


Profilo E-Mail
Re:resuscita Batwoman!
« Rispondi #5 data: 04 Giugno 2006, 15:44:11 »
Cita

Catalogare tutte le molteplici Bat-mobili della storia   non è impresa da poco: di molte ci sono solo fugaci apparizioni, a volte sparse su numeri unici o speciali ( nulla ha solleticato la fantasia dei disegnatori più della Batmobile! )

Altre sono così vetuste che solo i vecchi appassionati potranno ricordarle.

Personalmente, proprio in ragione dell’età, sono affezionatissimo a quel lunghissimo bestione con lo scudo di pipistrello davanti, quella anni 50-primi 60 per intenderci, ma mi rendo conto di quanto sia arcaica e di come la sua manovrabilità sarebbe stata, nella realtà, impossibile.




Meglio allora la prima,  quella delle origini degli anni ’40, niente altro – nella linea - di una normale auto di quel periodo, truccata e decorata.




Il rapporto Batmobile-industria potrebbe sembrare bilaterale  ma non lo è: in verità è la Batmobile ad inseguire l’Industria, adattandosi alle linee e agli sviluppi delle varie epoche per recuperare una fondata plausibilità  di manovrabilità; è poi evidente che ogni modello avrà in dotazione anche i ritrovati tecnici possibili per l’epoca o allora futuribili/ fantascientifici…ma questo è un aspetto collaterale che riguarda più il sensazionalismo fumettaro e cinematografico/televisivo che quello, strettamente tecnico, della linea e della manovra.

Sì, perché la Batmobile deve il suo enorme successo, anche fra un pubblico più vasto di quello dei fans, proprio alla TV e, successivamente, al Cinema.

Infatti quella che è considerata ( purtroppo ) la più famosa delle Batmobili è la  Lincoln Futura - Batmobile l'auto di Batman e Robin (Adam West e Burt Ward) nella serie TV USA degli anni 60, derivata dalla Lincoln dal nome "Futura" risalente al 1955 (Batman" (Serie TV, USA, 1966-68); colore: nera; targa "2F-3567 GOTHAM 1966").



Quel periodo e in specie quello immediatamente successivo corrisponde, sul fronte del Fumetto, al primo tentativo di dare uno spessore e una crescita al personaggio di Batman, a farlo passare cioè dalle ingenuità infantili e adolescenziali dei contenuti, pop yè yè e beat  ( amplificate proprio dalla Serie TV ),  ad un taglio più maturo, ma con il risultato purtroppo di arrivare solo ad una ingenuità “ adulta “, stereotipata, tipica degli anni ’70, divisi fra Restaurazione e Rivoluzione, fede nel domani e pessimismo nichilista, pace e terrorismo, il suolo calpestato della Luna e quello delle jungle indocinesi, Marx e la Coca-Cola.

Robin se ne va…da buon adolescente sulla cui pelle sono passate come acqua le rivolte nei campus, l’ebbrezza dell' Immaginazione al Potere, etc etc. e Bruce va a vivere in un attico all’ultimo piano del quartiere più esclusivo di Gotham, complicandosi incredibilmente la vita quando dovrà uscire con il Bat-plano, il Bat-scafo e appunto la BAT-MOBILE.

Bruce  ora deve  smetterla di vivere da recluso in una villa gotica, deve abitare a Central Park….come Andy Warhol…portare i capelli alla Richard Chamberlain ( il dott. Kildare, ah, ancora la TV ) fare il play-boy ed essere perfetto come James Bond….La Bat-mobile di quell’epoca non poteva che adeguarsi.




BOOM!!! Arriva Frank Miller e Batman diventa adulto….e le Bat-mobili da allora si moltiplicano ad iniziare da quella – mostruosa  -  de  IL RITORNO DEL CAVALIERE OSCURO.





Poi…poi il Cinema…ed eccole qui…fiammanti…realmenti esistite o esistenti:

-----Batmobile (1989)
L'auto di Batman (Micheal Keaton) in "Batman" e "Batman Returns" di Tim Burton. Vettura funzionante, progettata da Anton Furst e realizzata in soli 5 mesi.

Anno di costruzione: 1989

Film
"Batman", "Batman Returns" (USA, 1989, 1992); colore: nera.



----Batmobile (1995)
L'auto di Batman (Val Kilmer) in "Batman Forever".

Anno di costruzione: 1995

Curiosità
Il motore era uno ZZ3 Chevrolet.

Film
"Batman Forever" (USA, 1995); colore: nera.






----Batmobile (1997)
L'auto di Batman (George Clooney) in "Batman and Robin".

Anno di costruzione: 1997

Curiosità
Considerata la più brutta (insieme al film) della saga.

Film
"Batman and Robin" (USA, 1997); colore: nera.



----Batmobile (2005)
L'auto di Batman (Christian Bale) in "Batman Begins".

Anno di costruzione: 2005

Film
"Batman Begins" (USA, 2005); colore: verde scuro.



Oramai famosa la citazione: " Si può avere nera? "


In Fotoalbum c'è un album completo dedicato alle Bat-Mobili.








« Ultima modifica: 05 Giugno 2006, 10:02:55 di renato » Loggato
doralys


Visitatore


 

E-Mail
Re:resuscita Batwoman!
« Rispondi #6 data: 04 Giugno 2006, 16:03:13 »
Cita

Benissimo Gran Maestro Fumettarum! per oggi basta, ma invito tutti gli amanti dei supereroi a farti domande, alle quale sono sicura risponderai egregiamente come hai fatto con la mia.
Io intanto comincio a prepararti un ebook, o magari un pdf. Alla prossima puntata Maestro.

Dory
Loggato
Pagine: [1] Page Top RispondiAbilita NotificaStampa
Home Forum | La Fantascienza e gli altri generi... | Il Mondo dei Fumetti | Discussione: resuscita Batwoman! «prec succ»
Vai in:


Login con username, password e durata della sessione