COMMUNITY di UraniaMania

Vai in fondo alla pagina
 
 
Urania Mania - Torna alla HomePage Home di UraniaMania Benvenuto Visitatore. Per favore Login oppure Registrati. 19 Novembre 2018, 18:39:07
Indice del ForumCercaLoginRegistrati
Home Forum | Non solo UM... | Non solo UM | Discussione: Quando gli "alieni" erano "marziani" «prec succ»
Pagine: [1] Rispondi
  Autore  Discussione: Quando gli "alieni" erano "marziani"  (letto 611 volte)
dhr


Visitatore


 

E-Mail
Quando gli "alieni" erano "marziani"
« data: 11 Marzo 2010, 22:22:28 »
Cita

Allegato al Corsera questa settimana vendono il volume a fumetti Bonaventura, dedicato al famoso "signor" e ad altri fumetti del Corriere dei piccoli, quasi tutti antichi di un secolo! Un invito a nozze per i nostalgici rimbambiniti e impastafrolliti (es. il sottoscritto).

Gran parte delle storie presentano atmosfere decisamente surreali, dall'onirico al grottesco, al demenziale; i collegamenti con SF, fantasy, horror ecc. però sono onestamente pochini. Qualche grazioso esempio tuttavia c'è.
Qui sotto, il signor Bonaventura fortunosamente salvato da un palombaro: una figura che appartiene alle origini stesse della SF (Ventimila leghe sotto i mari), tantopiù che Sergio Tofano lo raffigura non in modo realistico ma abbastanza marzianoide.
 CP_1.JPG
Loggato

dhr


Visitatore


 

E-Mail
Re:Quando gli "alieni" erano "marziani"
« Rispondi #1 data: 12 Marzo 2010, 15:24:03 »
Cita

Accostandosi incautamente a un vulcano in eruzione (come Plinio il Vecchio: uno dei padri della SF, dopotutto) il signor Bonaventura viene spedito nello spazio da un'esplosione.

Anche questo genere di avventure appartiene ai primordi della SF, quando era importante il fine = andare nello spazio, e non il mezzo = qualunque pretesto andava bene, per poco credibile che fosse, cfr. quella cavolata della "cavorite" di Wells.
La SF moderna insiste molto sui mezzi: astronavi scientificamente aggiornate, ripescaggi di teorie à la page, Fisica quantistica e quant'altro. Però è il fine che giustifica i mezzi, quindi andare nello spazio con un'overdose di tecnologia, o a causa di una banale eruzione vulcanica... cambia poi molto?

Tantopiù che questo genere di idee "ingenue" non sono affatto sparite. In un libro dedicato alla fauna e alla flora di Avatar si precisa infatti che la presenza su Pandora di piante simili a quelle della Terra potrebbe essere attribuito a schegge vaganti, dopo l'impatto con il mitico asteroide che fece estinguere i dinosauri. Le schegge sarebbero volate fin su Pandora... con lo stesso metodo utilizzato dal signor Bonaventura.
 CP_2.JPG
« Ultima modifica: 12 Marzo 2010, 15:26:20 di dhr »
Loggato

dhr


Visitatore


 

E-Mail
Re:Quando gli "alieni" erano "marziani"
« Rispondi #2 data: 12 Marzo 2010, 19:05:50 »
Cita

Qui comincia la sventura / del signor Bonaventura... che fa prima un bagno di colla, poi uno di piume, quindi si trasforma in una specie di Bird Man e viene assunto dal Circo Barnum! Lì incontra vari fenomeni umani, tra cui un essere vagamente umano ma con quattro occhi e tre gambe (a destra nella vignetta).

In questo genere di strisce si ripetevano un sacco di situazioni più o meno simili, e viceversa se ne sprecavano altre - come questa - in maniera troppo spiccia.
Un attuale autore di SF potrebbe produrre montagne di roba semplicemente "decomprimendo" materiali di 100 anni fa. Qualcuno anzi lo fa sul serio. Il film Mars Attacks! era appunto lo sviluppo filmico di una vecchia raccolta di figurine.
 CP_3.JPG
Loggato

dhr


Visitatore


 

E-Mail
Re:Quando gli "alieni" erano "marziani"
« Rispondi #3 data: 12 Marzo 2010, 22:03:13 »
Cita

Un tizio che ha acquistato una pozione sbagliata dall'imbonitore Bonaventura (vatti a fidare degli eroi dei fumetti) si ritrova con denti lunghi mezzo metro.

Compaiono abbastanza di frequente, nelle strisce del Signor Bonaventura, sostanze con pesanti effetti metabolici, che perlopiù producono ipertrofie. Il tono del fumetto rimane di solito sul comico, ma con qualche puntata nell'orrido che sarebbe "impensabile" nei fumetti per bambini del nostro "evoluto e smaliziato" XXI secolo targato Disney & Mulino Bianco.
Ad esempio, in un'altra avventura il cane del signor B. viene morso da un serpente, e il veleno lo fa gonfiare come un pallone da rugby. Lo portano dal veterinario... che letteralmente lo scanna, lo squarta nel goffo tentativo di procurare un salasso. L'animale crepa miseramente in un fiume di sangue.
In un'altra storia ancora, un personaggio tenta il suicidio, pistola alla tempia. E più oltre il signor B. in persona tenta di ammazzarsi per essere finito in povertà.
Oppure, in un'altra occasione, il signor B. aiuta un alcolizzato... a bere, non a disintossicarsi.

Sangue, povertà, morte, suicidio, disagio sociale... Dovrà essere STO (Sergio Tofano) dal lontano 1917 a reinsegnare alla narrativa per l'infanzia il gusto del politicamente scorretto?
 CP_4.JPG
Loggato

dhr


Visitatore


 

E-Mail
Re:Quando gli "alieni" erano "marziani"
« Rispondi #4 data: 13 Marzo 2010, 07:48:08 »
Cita

Il signor B., colpito da un fulmine, acquista superpoteri elettrici. Che poi è sostanzialmente la stessa storia di...

 CP_5.JPG
Loggato

dhr


Visitatore


 

E-Mail
Re:Quando gli "alieni" erano "marziani"
« Rispondi #5 data: 13 Marzo 2010, 11:58:54 »
Cita

Passiamo a un altro grandissimo del fumetto vintage: Attilio Mussino, con il suo Bilbolbul addirittura del 1909. Il protagonista è un bambino africano (finis Africae) in cui si realizzano a livello fisico tutte le metafore: se è "verde di rabbia" diventa verde, se "tocca il cielo con un dito" il dito gli diventa lungo qualche metro...

Qui gli "cascano le braccia" di fronte a un gigantesco serpente. Un animale che appartiene da sempre all'immaginario delle varie culture, da quella classica (Pitone, Cadmo...) a quella biblica (dalla Genesi all'Apocalisse) a quelle extraeuropee (Quetzalcoatl...). Il mostruoso serpentone lo si ritrova perfino in un recente romanzo hard-SF quale

Cauldron di Jack McDevitt.


In questo caso Mussino però ha attinto a una fonte molto più semplice: Pinocchio. Nelle sue celeberrime illustrazioni del 1911 per il romanzo di Collodi, il rettile apparirà sostanzialmente identico a questo.
 CP_6.JPG
Loggato

dhr


Visitatore


 

E-Mail
Re:Quando gli "alieni" erano "marziani"
« Rispondi #6 data: 13 Marzo 2010, 18:55:23 »
Cita

Stavolta Bilbolbul si mette a studiare di buzzo buono e "diventa un'aquila".

Ne viene una bella illustrazione fantasy, perché il bambino non si trasforma completamente in aquila, dando invece origine a un ibrido che è tra i classici dell'illustrazione fantasy, dalle Arpie greche al demone-corvo giapponese di Hokusai, fino alle creature del racconto Angelica farfalla (titolo ironico) di Primo Levi.
 CP_7.JPG
Loggato

dhr


Visitatore


 

E-Mail
Re:Quando gli "alieni" erano "marziani"
« Rispondi #7 data: 13 Marzo 2010, 19:03:28 »
Cita

Dal fumetto Pier Lambicchi, 1938. Grazie a una vernice magica Lambicchi dà vita ai disegni che dipinge, e qui vengono "realizzati" due marziani dal look diverso. I due alieni litigano ferocemente perché ognuno dei due sostiene di essere lui il "vero" marziano --- quello di sinistra è chiaramente ispirato alla Guerra dei mondi.
La controversia finirà in tribunale :-D
 CP_10.JPG
Loggato

dhr


Visitatore


 

E-Mail
Re:Quando gli "alieni" erano "marziani"
« Rispondi #8 data: 13 Marzo 2010, 20:40:43 »
Cita

Infine, Pierino e il suo giocattolo, di Antonio Rubino, 1909.
Un fumetto dal plot demenziale, disegni raffinatissimi, atmosfere inquietanti. Pierino ha un bambolotto che detesta, quindi tenta di sbarazzarsene in tutti i modi, ma alla fine per una via o per l'altra gli torna sempre indietro, e lui ha gli incubi immaginando le possibili vendette del mostriciattolo di pezza.

Il tema della bambola spaventosa, in molti casi pure assassina, ha sempre avuto un discreto successo nei film e fumetti horror. Primo esempio nel cinema SF: The Devil Doll di Tod Browning, con Lionel Barrymore, USA, 1936.


Prossimo thread: la fantascienza di Tokitaro Tetsuzo Shunro Sori Hokusai Taito Iitsu Manji, detto Hokusai.
 CP_9.JPG
Loggato

Pagine: [1] Page Top RispondiAbilita NotificaStampa
Home Forum | Non solo UM... | Non solo UM | Discussione: Quando gli "alieni" erano "marziani" «prec succ»
Vai in:


Login con username, password e durata della sessione